Nuova ricerca

RUGGERO RAGONESE

Ricercatore t.d. art. 24 c. 3 lett. B
Dipartimento di Comunicazione ed Economia

Insegnamento: Teorie della narratività

Scienze della comunicazione (Offerta formativa 2024)

Obiettivi formativi

L'obiettivo del corso è fornire un inquadramento generale e i principali concetti legati alla narratività. Al termine dell’insegnamento lo studente dovrebbe essere in grado di:
1. Acquisire una conoscenza di base delle principali teorie semiotiche e narratologiche sulla narratività.
2. Individuare e riconoscere elementi di narratività e narrativa all'interno di un vasto campo di testi (cinematografici, letterari, visivi, pubblicitari etc.).
3. Applicare, almeno a un livello di base, in modo autonomo, gli strumenti teorici individuati nel corso ai testi narrativi, specialmente quelli ipertestuali e multimediali.
4. Sviluppare un pensiero autonomo e creativo sui concetti di narratività e narrativa.
Per un maggiore dettaglio sugli obiettivi formativi del corso si rimanda alla sezione relativa ai Risultati di apprendimento attesi

Prerequisiti

Conoscenza delle basi della semiotica (fortemente consigliato aver già dato esame di semiotica)

Programma del corso

CFu 6, 48 ore. Che cosa è la narratività? La narrazione è un concetto di pubblico dominio, magari non chiarissimo, ma immediatamente comprensibile. Narratività è invece un termine ancora da definire e su cui discutere. In questo corso ci occuperemo di Narratività (ma anche di narrazione e di narrativa) recuperando i principali studi narratologi e riprendendo le basi teoriche della semiotica come base di partenza. Ci concentreremo però su una metafora particolarmente utile: quella del viaggio. Durante il corso utilizzeremo esempi, testi, meccanismi a partire dall'idea di viaggio che cercheremo di mettere in relazione con quella di narratività per spiegarla e per introdurla anche praticamente attraverso l'analisi dei testi. Con una particolare attenzione, specie nell'ultima parte del corso, alle nuove forme di testualità nei new media, nel cinema e nella pubblicità.

Metodi didattici

Le lezioni del corso si terranno in aula, modalità frontale, partecipazione degli studenti con domande e ragionamenti è apprezzata e caldeggiata. La frequenza non è obbligatoria, ma vivamente consigliata.
Le lezioni in aula verranno registrate e rese disponibili agli studenti sulla piattaforma ONELab del
Dipartimento di Comunicazione ed Economia.
L’insegnamento si svolge in lingua italiana

Testi di riferimento

Students who are not proficient in Italian can contact the instructor and arrange a bibliography in English

Risultati attesi

Secondo le linee guida indicate dai Descrittori di Dublino, alla fine dell'insegnamento gli studenti saranno in grado di:
1) Conoscenza e capacità di comprensione:
COMPRENDERE la terminologia tecnico-scientifica relativa ai temi della narrativa e della narratività
DESCRIVERE i principali strumenti metodologici per l'analisi del testo narrativo
- IDENTIFICARE le applicazioni metodologiche presentate nei principali testi di letteratura scientifica
2) Conoscenza e capacità di comprensione applicate:
- SELEZIONARE le tecniche di analisi più adatte all'analisi di un testo narrativo
- INTERPRETARE i risultati di una analisi del testo
3) Autonomia di giudizio;
- DEFINIRE con consapevolezza le scelte implicite nell'impianto metodologico di una ricerca semiotica, narratologica e testuale
- SPIEGARE logicamente le scelte fatte
4) Abilità comunicative:
- SAPER DESCRIVERE le analisi testuali e i loro risultati con un linguaggio appropriato
5) Capacità di apprendere:
- DIMOSTRARE di avere compreso gli strumenti di analisi, anche relativamente a tecniche non specificamente trattate nel corso
- APPROFONDIRE ED ELEBORARE autonomamente gli strumenti di analisi