Nuova ricerca

Luisa BARBIERI

Professore Associato
Dipartimento di Ingegneria "Enzo Ferrari"

Insegnamento: Tecnologie Chimiche per il Trattamento dei Rifiuti

Ingegneria dei materiali (Offerta formativa 2024)

Obiettivi formativi

Conoscere le principali tecnologie chimiche relative al trattamento dei rifiuti e sapere fare una scelta mirata tra di esse per la gestione delle diverse categorie dei rifiuti stessi.

Prerequisiti

Conoscenza di chimica di base.

Programma del corso

3 cfu:Tecnologie di trattamento e inertizzazione dei rifiuti solidi, liquidi e gassosi. Meccanismi di inglobamento e stabilizzazione di rifiuti inorganici in sistemi amorfi e cristallini e relative tecnologie: vetrificazione, devetrificazione, sinterizzazione, L’opportunità degli scarti industriali
in ambito di economia circolare: alcuni casi studio.
3 cfu: Cementificazione, geopolimerizzazione, casi studio, gestione fifiuti radioattivi. Solventi liquidi ionici, eutettici e polimerici. Accenni alle principali tecniche strumentali per la verifica dell'avvenuto inglobamento (microscopia elettronica a scansione, diffrattometria a raggi X, analisi termica,...).

Possibili seminari specifici tenuti da esperti.

Metodi didattici

Lezioni erogate in presenza (salvo differenti disposizioni di Ateneo), con il supporto di slide, e il coinvolgimento degli studenti.

Testi di riferimento

Materiale fornito dai docenti e caricato sulla piattaforma Moodle.

Testi:
Fondamenti di Chimica, M. Schiavello, L. Palmisano, Ed. EdiSES, Napoli. Introduction to Glass Science and Technology, J. E. Shelby, Ed. RSC. Geopolymer, Chemistry & Applications, Joseph Davidovits.
GEOPOLIMERI Polimeri inorganici chimicamente attivati a cura di C. Leonelli e M. Romagnoli. ISBN 978-1-4477-1913-7, 2011
G. Scarinci, T. Toninato, B. Locardi "VETRI" in quaderni di chimica applicata a cura di E. Mariani, Casa Editrice Ambrosiana Milano J.E. Shelby "Introduction to glass science and technology"

Verifica dell'apprendimento

L'esame si svolgerà al termine dell’insegnamento secondo il calendario ufficiale degli appelli d’esame. L'esame si compone di una prova orale, della durata media di 40 minuti, volta a verificare le conoscenze apprese. La modalità è in presenza (salvo diverse disposizioni di Ateneo).

Risultati attesi

Conoscenza e capacità di comprensione: tramite lezioni in aula lo studente apprende le basi della chimica delle tecnologie di trattamento dei rifiuti.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione: lo studente è in grado di applicare le conoscenze acquisite nella valutazione delle diverse tecnologie di trattamento applicabili in base alla diversa natura dei rifiuti.
Autonomia di giudizio: lo studente acquisisce capacità critica nel classificare i rifiuti e nel valutare la strategia migliore per la loro gestione.
Abilità comunicative: l'esame orale permette di sviluppare la capacità a presentare gli argomenti trattati in modo efficace e conciso, di esprimere i concetti appresi con linguaggio appropriato e di sostenere una discussione in merito.
Capacità di apprendimento: le attività descritte consentono allo studente di acquisire gli strumenti metodologici per potere provvedere autonomamente al proprio aggiornamento.