Nuova ricerca

Giovanna Laura DE FAZIO

Professore Ordinario
Dipartimento di Giurisprudenza

Insegnamento: Medicina legale

Tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare (D.M. 270/04) (Offerta formativa 2023)

Obiettivi formativi

Gli obiettivi formativi del corso di Medicina legale sono rappresentati dal raggiungimento di una solida preparazione di base delle principali nozioni di Medicina legale, dall'acquisizione di conoscenze su concetti di medicina legale civilistica e penalistica e su elementi di bioetica.

Prerequisiti

Non è richiesta alcune propedeuticità ma conoscenze derivanti dai precedenti semestri di insegnamento oltre all'acquisizione di una adeguata metodologia di studio sono di sicuro giovamento

Programma del corso

Il corso ha per oggetto lo studio dei principali concetti di medicina legale:
- 1 CFU Principi di medicina legale civilistica e penalistica;
- 1/2 CFU Legislazione che disciplina le professioni sanitarie e qualifica giuridica del professionista sanitario e denunce obbligatorie;
- 1/2 CFU Segreto professionale e privacy e Responsabilità professionale

Metodi didattici

Lezioni frontali con utilizzo di slide. Il programma sarà articolato in vari contenuti e la scansione dei contenuti per CFU è da intendersi come puramente indicativa e suscettibile di modificazioni alla luce dei feedback dei frequentanti.
L'insegnamento viene erogato in lingua italiana ed è richiesta la frequenza almeno per il 75% delle lezioni. La rilevazione della frequenza verrà effettuata tramite firma .

Testi di riferimento

A. Cicognani, E. Del Borrello, F. Ingravallo, F. Taroni,Medicina legale, Soc. Ed. Esculapio, Bologna, Ult. Ed.

Verifica dell'apprendimento

L’esame orale - che si terrà posteriormente alla fine delle lezioni - consisterà in un colloquio, vertente su 2 differenti tematiche tra quelle affrontate nel corso e della durata di circa 15 minuti. Il candidat* dovrà dar prova di padroneggiare le tematiche medico legali richieste, dimostrando di saperle inserire nel contesto generale di riferimento.Gli esami orali si svolgono nell’arco del calendario didattico dell’offerta formativa e per ogni appello lo/a studente/essa che intenda sostenerlo dovrà iscriversi utilizzando la Piattaforma EsseTre.
Gli indicatori di valutazione della prova sono: Capacità di esporre le conoscenze (20 %);Capacità di collegare le conoscenze (20 %);Padronanza del linguaggio criminologico (20 %); Capacità di discutere gli argomenti (20 %);Capacità di approfondire gli argomenti (20 %).
Il voto è espresso in trentesimi ed è necessario ai fini di superamento dell’esame il raggiungimento della soglia dei 18/30 (vale a dire una preparazione ragionevolmente sufficiente sia dal punto di vista dei contenuti sia dal punto di vista del linguaggio espositivo utilizzato).”

Risultati attesi

Raggiungimento di abilità che consentano l'uso dei concetti di medicina legale in differenti contesti e in diversi ambiti di applicazione giuridica. Conoscenza degli aspetti fondamentali concernenti le relazioni professionali tra medico e paziente sulla base dei principi di etica e deontologia propri della professione medica. Acquisizione dei concetti giuridici di base specificamente collegati alla professione e relativi al Servizio sanitario Nazionale. Capacità di applicare i concetti appresi alla professione del perfusionista cardiovascolare con specifico riferimento alla responsabilità professionale.