Nuova ricerca

Anzelika ZAICEVA - RAZZOLINI

Professore Associato
Dipartimento di Economia "Marco Biagi"

Insegnamento: Economia e politiche del lavoro

Economia e finanza (D.M.270/04) (Offerta formativa 2022)

Obiettivi formativi

***Il programma dell’insegnamento è stato sviluppato ipotizzando attività didattica in presenza. Potrebbe essere adattato in caso di variazioni collegate alla situazione pandemica***

Lo scopo di questo corso introduttivo (in lingua inglese) e' fornire agli studenti gli strumenti base necessari per l’analisi e la comprensione del funzionamento del mercato del lavoro. Inizieremo con le definizioni e analisi dell’offerta di lavoro, domanda di lavoro ed equilibrio nel mercato del lavoro. Proseguiremo poi alla discussione del capitale umano, delle abilità e del loro ruolo nel mercato del lavoro e nei fenomeni migratori. Istituzioni macroeconomiche e disoccupazione saranno anche discusse. Durante il corso verranno svolti esercizi. Verrà dedicata particolare attenzione alle politiche rilevanti e vari esempi di queste politiche saranno discussi.

Prerequisiti

Comprensione generale delle nozioni base di microeconomia e statistica. Conoscenza base della lingua inglese.

Programma del corso

1. Descrizione del corso: che cosa è l’economia del lavoro, perchè è importante. Ripasso dei basilari metodi di analisi statistica e regressione. Dati e fonti per economisti del lavoro. Borjas, Cap. 1 e altri riferimenti, 2 ore.

2. Offerta di lavoro: misurare la forza lavoro, preferenze del lavoratore, vincoli di bilancio, decisione di lavorare, offerta di lavoro delle donne, offerta di lavoro nel tempo. Borjas, Cap. 2 e altro materiale integrativo, 8 ore.

3.Domanda di lavoro: la funzione di produzione, elasticità di sostituzione di breve e lungo periodo. Borjas, Cap. 3 e altro materiale integrativo, 6 ore.

4. Equilibrio del mercato del lavoro, equilibrio concorrenziale. Borjas, Cap. 4 e altro materiale integrativo, 8 ore.

5. Differenziali salariali compensativi - Borjas, Cap. 5 e materiale integrativo, 2 ore.

6. Capitale umano: il modello di istruzione, educazione e guadagni, formazione sul lavoro e investimento in capital umano. Borjas, Cap. 6, 6 ore.

7. Mobilità del lavoro e migrazione: decisione di migrare, impatto della migrazione. Migrazione in UE. Borjas Cap. 8 e altri riferimenti bibliografici, 8 ore.

8. Istituzioni: Sindacati, salario minimo. Boeri e van Ours, Cap. 1,2,3 , 2 ore.

9. Disoccupazione, sussidi di disoccupazione. Politiche attive del mercato del lavoro. Borjas, Cap.
12, Boeri e van Ours, Cap. 11,12 e altro materiale integrativo, 2 ore.

10. Legislazione sulla protezione del lavoro. Sussidi di disoccupazione e “Flexicurity”. Boeri e van Ours, Cap. 10,13 e altro materiale integrativo, 2 ore.

11. Riepilogo. Riforme del mercato del lavoro italiano. The impact of the pandemia on labour markets. 2 ore

Metodi didattici

Lezioni frontali ed esercitazioni a casa e in classe. La frequenza è facoltativa, ma fortemente consigliata. Le lezioni saranno registrate e le registrazioni saranno disponibili agli studenti su Teams e Moodle dal 1° ottobre 2022.
Il corso si terra' in lingua inglese.
Esercizi numerici elencati alla fine dei capitoli svolti all’interno del corso saranno risolti durante le lezioni. Lo studente avrà l’opportunità di risolvere da solo gli esercizi e poi di verificare le soluzioni durante le correzioni . Durante il corso verrà distribuito del materiale integrativo. Il coinvolgimento degli studenti e la partecipazione sarà motivata da discussioni comuni su alcune delle politiche, delle riforme e delle istituzioni più rilevanti. Il contenuto del corso sarà aggiornato regolarmente in Moodle
(https://moodle.unimore.it/course/view.php?id=9092).

Testi di riferimento

Borjas, G.J. Labor Economics. McGraw-Hill-Irwin, 7th ed., 2016 (latest ed. 2019)
Boeri, T. and J. van Ours. The Economics of Imperfect Labor Markets. 2008 / 2013 (latest ed. 2021) (some excerpts).
Additional material will include statistical data from the Eurostat, OECD, ILO, ISTAT and other sources, as well as different papers and reports provided during the lectures.

Verifica dell'apprendimento

La valutazione finale sarà un esame scritto. L’esame consisterà di domande aperte e un esercizio numerico.
Le prove potrebbero essere svolte in presenza o a distanza a seconda dell'evoluzione della situazione COVID19.

Risultati attesi

Secondo i criteri di Dublino, i seguenti criteri saranno rispettati:

Conoscenza e capacità di comprensione: apprendimento generale di economia del lavoro in inglese, inclusa la terminologia in lingua inglese. Apprendimento e comprensione del funzionamento del mercato del lavoro (inclusi sia modelli teorici che analisi empiriche), cosi’ come delle relative politiche del mercato del lavoro e istituzioni.

Conoscenza e capacità di comprensione applicate: applicazione delle conoscenze acquisite e analisi dei dati sul mercato del lavoro, di articoli e di report. Capacità di comprendere politiche del mercato del lavoro e riforme e i meccanismi economici alla base di queste.

Autonomia di giudizio: Lo studente sarà capace di valutare e giudicare diversi modelli economici e verifiche empiriche e alcune politiche e riforme del mercato del lavoro.

Abilità comunicative: Lo studente sarà capace di sviluppare le proprie comunicazioni in inglese interagendo con gli altri e l’insegnante: rivolgendo domande, discutendo applicazioni politiche e riforme, risolvendo e verificando gli esercizi e in forma scritta durante l’esame.

Capacità di apprendere: Dopo aver completato il corso e aver passato con successo l’esame lo studente avrà le conoscenze economiche di base e le abilità (inclusa la terminologia in inglese, abilità di ricerca articoli e dati) per poter svolgere future analisi e studi accademici in questo campo, incluse quelle in corsi universitari in inglese o in organizzazioni internazionali.