Nuova ricerca

Tommaso ZANOCCO MARANI

Ricercatore Universitario presso: Dipartimento di Scienze della Vita sede ex-Scienze Biomediche

Insegnamento: Fondamenti cellulari e molecolari della vita

INFERMIERISTICA (MO) (D.M. 270/04) (Offerta formativa 2019)

Obiettivi formativi

Il corso ha l'obiettivo di fornire le conoscenze di base sulle strutture, le funzioni ed i livelli di organizzazione degli organismi viventi e delle cellule eucariotiche in particolare. Vengono inoltre descritti i meccanismi dell'ereditarietà dei caratteri genetici.Inoltre fornisce agli studenti i contenuti di base della biochimica, con particolare riferimento alla struttura, proprietà e funzioni delle biomolecole.

Prerequisiti

E' richiesta da parte degli studenti la conoscenza delle basi di chimica generale e chimica organica necessari per la comprensione del comportamento dei composti presenti nella materia vivente.

Programma del corso

Macromolecole di interesse biologico.
Struttura e funzione delle membrane cellulari.
Dal gene alla proteina: struttura del gene, trascrizione, traduzione e meccanismi di regolazione.
Via Secretoria.
Proliferazione cellulare: ciclo cellulare, meccanismi di regolazione, replicazione del DNA, telomeri e telomerasi.
Mitosi.
Apoptosi: Via estrinseca e intrinseca.
Principali vie di trasduzione del segnale.
Cellule tumorali: eziopatogenesi dei tumori, protooncogeni e oncogeni umani, mutazioni
Ricombinazione e meccanismi di riparo del DNA
Fecondazione e meiosi
Variabilità genetica ed ereditarietà dei caratteri.

Biochimica:
Tavola periodica. Isotopi.Gruppi Funzionali e legami chimici di interesse biochimico. pH nei sistemi biologici, soluzioni ipotoniche, isotoniche e ipertoniche. Le biomolecole: aminoacidi e proteine. Cenni su amine biogene. Emoglobina e mioglobina. Curva di dissociazione dell'emoglobina. Collagene. Basi azotate, nucleotidi e acidi nucleici. Carboidrati semplici e complessi. Glicosaminoglicani (condroitin solfato, eparina, acido ialuronico). Lipidi ( acidi grassi, fosfolipidi, sfingolipidi, lipidi steroidei). Enzimi (transaminasi, isoenzimi). Vitamine.

Metodi didattici

Lezioni frontali con l'ausilio di lavagne elettroniche e computer.

Testi di riferimento

Solomon Berg Martin, Elementi di Biologia, Edises.
Sadava, Elementi di biologia e genetica, Zanichelli.
Volpi-Maccari. Biochimica strutturale, funzionale e metabolica. Idelson-Gnocchi.2018
Massimo Stefani, Niccolò Taddei. Chimica, biochimica e biologia applicata. Zanichelli. 2015
Devlin. Biochimica con Aspetti Clinici – Farmaceutici. Edises.2013

Verifica dell'apprendimento

L'iscrizione agli appelli avviene mediante pubblicazione degli stessi su ESSE3.
L'esame è scritto e consiste in un test a scelta multipla. La Lode si ottiene conseguendo il massimo dei voti sia nella prova di Biochimica che in quella di Biologia. Il voto finale corrisponde alla media fra le due prove.

Risultati attesi

Lo studente apprende nozioni fondamentali riguardanti la struttura e l'organizzazione delle funzioni cellulari e le differenze fra diversi tipi cellulari. Apprende i meccanismi di determinazione dei caratteri ed è in grado di comprenderne e prevederne la trasmissione ereditaria. Conosce le conseguenze di alterazioni dei meccanismi molecolari sui processi biologici.
L’apprendimento della materia comprenderà la comprensione e conoscenza dell’organizzazione molecolare dei sistemi viventi in riferimento alle caratteristiche dei loro costituenti molecolari e le proprietà funzionali che ne derivano.
L’acquisizione delle conoscenze di base della biochimica consentirà agli studenti di applicarle alla interpretazione molecolare di semplici processi biologici. Questo risultato è da riferirsi anche alle metodologie finalizzate allo studio di sistemi biologici a livello molecolare.
L’autonomia di valutazione del/la candidato/a sarà sostenuta dall’acquisizione delle conoscenze di biochimica di base, e si rifletterà nella loro capacità di interpretare le modifiche di processi biologici in termini molecolari.