Nuova ricerca

Rossella MANFREDINI

Professore Ordinario presso: Dipartimento di Scienze della Vita sede ex-Scienze Biomediche

Insegnamento: Biologia e genetica (1 di 2)

MEDICINA E CHIRURGIA (D.M.270/04) (Offerta formativa 2019)

Obiettivi formativi

Obiettivo del Corso è quello di fornire allo studente le conoscenze di base sull'evoluzione, l'organizzazione della materia vivente e il suo funzionamento. In particolare gli obbiettivi sono: 1. La conoscenza dei principi essenziali della teoria dell'evoluzione e dei rapporti fondamentali tra organismi e tra organismi ed ambiente. 2. La conoscenza della struttura e l'organizzazione delle cellule, nonchè le principali funzioni cellulari a livello molecolare 3. La conoscenza dei meccanismi che controllano la trasmissione dell'informazione genetica, nonchè la variabilità genetica normale e patologica. 4. Illustrare i principi che regolano il Mendelismo nelle popolazioni.

Prerequisiti

Buona conoscenza della Chimica e dell'Istologia.

Programma del corso

Caratteristiche degli organismi viventi ed organizzazione della vita. Definizione biologica di specie e classificazione delle specie. Organizzazione subcellulare nei procarioti e negli eucarioti. Il DNA come depositario dell'informazione genetica ed il codice genetico. Dal gene alla proteina: meccanismi di regolazione dell'espressione genica. Cromosomi; mitosi e meiosi. I principi fondamentali dell'ereditarietà: leggi di mendel ed estensioni della genetica mendeliana. Il genoma umano: alterazioni cromosomiche e geniche. Cambiamenti evolutivi nelle popolazioni.

Metodi didattici

Il corso viene svolto mediante lezioni frontali che prendono in considerazione gli argomenti del programma per dare una visione d'insieme della disciplina e approfondire gli aspetti finalizzati al corso di Medicina. Sono previste anche esercitazioni pratiche per la risoluzione di problemi di genetica. I docenti ricevono anche gli studenti su appuntamento per chiarimenti e spiegazioni personalizzate.

Testi di riferimento

1 Solomon - Berg - Martin .Elementi di Biologia. Edizione: VI/2013. Edises Editore.
2. Fantoni-Bozzaro-Del Sal-Ferrari-Tripodi: Biologia Cellulare e Genetica. Edizione I, 2009. Piccin Editore.

Verifica dell'apprendimento

L'esame si svolge in forma scritta attraverso la somministrazione di un test contenente quesiti a scelta multipla che vertono su tutto il programma di insegnamento. Possono essere presentati problemi per la parte di programma di genetica, dello stesso tipo presentato durante le esercitazioni.

Risultati attesi

Dopo aver partecipato alle lezioni frontali e alle esercitazioni, alla discussione svolta in classe durante le lezioni e l'esame, ci si aspetta che lo studente acquisisca la capacità di comprendere gli argomenti trattati, di comunicarli efficacemente e di utilizzarli in modo creativo, sviluppando su di essi una propria autonomia di giudizio.