Nuova ricerca

Elisa VALERIANI

Ricercatore Universitario
Dipartimento di Giurisprudenza

Insegnamento: Economia e diritto dei contratti pubblici

Giurisprudenza (Offerta formativa 2023)

Obiettivi formativi

Fornire allo studente gli strumenti per acquisire la conoscenza dei profili economici ed istituzionali della materia, con particolare riferimento al funzionamento del mercato e delle politiche degli appalti, avendo a riferimento da un lato le teorie economiche dei mercati e dall’altro le implicazioni empiriche di tali teorie con particolare riferimento all’intervento pubblico a tutela della concorrenza in un contesto disciplinato dalle istituzioni pubbliche.
Consentire lo sviluppo della capacità di comprendere la complessità della nozione di mercato degli appalti e la sua logica evolutiva, i meccanismi con cui i soggetti istituzionali competenti controllano il rispetto delle norme concorrenziali e sanzionano le pratiche anticoncorrenziali

Prerequisiti

Non è prevista alcuna propedeuticità obbligatoria. Costituiscono, nondimeno, conoscenze preliminari utili per un adeguato apprendimento quelle attinenti alle discipline di diritto amministrativo

Programma del corso

Prima Parte: 3 CFU

Il mercato negli Appalti pubblici e nella PPP
Regole del gioco
Lo stato giocatore e l'equilibrio subottimale
Fallimenti di mercato
Il modello di mercato nella partecipazione pubblica
Costi di transazione e asimmetrie informative
Semplificazione economica vs complessità giuridica

Seconda Parte: 3 CFU
Procedure di appalto e asimmetrie informative
Contratti incompleti
Relazioni contrattuali nel public procurement
Allocazione dei diritti di proprietà e dei rischi nel public procurement
Allocazione dei rischi nella PPP
L’analisi del contenzioso amministrativo in materia di appalti
Le relazioni tra giocatori
La costruzione di una banca dati giuridica a partire dalla analisi delle sentenze amministrative

La suddivisione dei contenuti per CFU è da intendersi come puramente indicativa e suscettibile di modificazioni alla luce di particolari esigenze (per es. esigenze di aggiornamento).

Metodi didattici

L'insegnamento si tiene in lingua italiana e si svolge mediante lezioni frontali
Il corso si svolge nel I semestre in presenza. La frequenza al corso non è obbligatoria ma raccomandata

Testi di riferimento

Elisa Valeriani "Public Procurement - Mercati, Comportamenti, Contratti e Conflitti" Cisalpino Editore 2013

Verifica dell'apprendimento

Ai fini della verifica sono previsti due percorsi alternativi: l’uno in forma integralmente orale della durata di circa 20/30 minuti (A), l’altro, su base facoltativa, con un elaborato scritto su un tema specifico trattato durante il corso ed un’integrazione orale (B); il percorso B è riservato agli studenti frequentanti.
L'esame, tramite entrambe le modalità di verifica, mira ad accertare l'acquisita capacità dello studente di orientarsi negli argomenti oggetto di studio, operando i necessari collegamenti, nonché di saper utilizzare in modo critico le conoscenze acquisite, privilegiandosi il dato della comprensione rispetto a quello esclusivamente mnemonico.
Il colloquio orale, (almeno tre domande) sarà condotto per appurare l’acquisita capacità di effettuare collegamenti tra diversi argomenti e di applicare i modelli appresi, comunicando in modo chiaro e privo di ambiguità le proprie conclusioni ed argomentando le soluzioni prospettate.
Gli esami e la presentazione degli elaborati scritti si svolgeranno in presenza, compatibilmente con le disposizioni sanitarie e le eventuali misure conseguenti.

Risultati attesi

Conoscenza e capacità di comprensione:
Al termine del corso gli studenti avranno acquisito conoscenza critica delle caratteristiche fondamentali del sistema del public procurement

Conoscenza e capacità di comprensione applicate:
Al termine del corso, grazie agli approfondimenti di economia e diritto dei contratti pubblici, gli studenti saranno in grado di comprendere gli elementi base del sistema del public procurement italiano.

Autonomia di giudizio:
Al termine del corso, gli studenti saranno in grado di utilizzare in modo adeguato e in autonomia le conoscenze acquisite; avranno acquisito la capacità di analisi delle decisioni di spesa pubblica per sapere correttamente inquadrare le decisioni della pubblica amministrazione.

Abilità comunicative:
Al termine del corso gli studenti avranno acquisito nuove competenze sul piano tecnico-legale, avranno incrementato la propria abilità di comunicazione e interazione con pubbliche amministrazioni e operatori del diritto e sapranno - utilizzare in modo efficace e opportuno concetti, argomenti e termini del diritto amministrativo.

Capacità di apprendimento:
Al termine dell’insegnamento gli studenti avranno acquisito la capacità di utilizzare in autonomia e in modo adeguato le conoscenze acquisite per l'aggiornamento continuo delle proprie conoscenze e competenze.