Foto personale

Pagina personale di Vincenzo PACILLO

Dipartimento di Giurisprudenza

Pacillo, V. ( 2018 ) - Lavoro, retribuzione e diritti nell'opera di Charles Péguy: suggestioni e riflessioni per il canonista - STATO, CHIESE E PLURALISMO CONFESSIONALE - pp. da 1 a 14 ISSN: 1971-8543 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Both in "Marcel: premier dialogue de la cité harmonieuse" and in "L'argent", Charles Péguy creates an aesthetic of work that emphasizes the fundamental relationship between the creative activity of man, spirituality and fraternity. Manual labor is at the same time an instrument of creation of the social bond and the fulcrum of the connection between the temporal element and the spiritual one. At the same time, Péguy appears very critical of the commodification of labor in capitalist society, where money is not a mere tool for exchange but an economic goal in itself. The dignity of work and respect for the principle of fraternity are today in question following the recent reforms of the Italian labor legislation; reforms that seem far removed from the perspective outlined in the writings of Charles Péguy.

Pacillo, Vincenzo ( 2017 ) - El modelo italiano de financiamiento público de las confesiones religiosas: problemas abiertos ( - La financiación de la libertad religiosa ) (Comares Granada ESP ) - pp. da 79 a 88 ISBN: 9788490455982 ISSN: - [Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) - Capitolo/Saggio]
Abstract

Controvertido desde su nacimiento, el modelo italiano de financiación pública de los grupos religiosos está —por su naturaleza— reservado a la Iglesia Católica y a las demás confesiones que tengan su relación con el Estado regulada por la ley de acuerdos basados en el artículo 8, 3° coma, de la Constitución. El sistema padece fallos evidentes, puestos de manifesto por la Corte dei Conti en la Deliberación y relación del 26 de octubre 2015, n. 8/2015/G, en la cual se evidencia no solamente la carencia de controles en las diversas fases del manejo del sistema, sino también en el sustancial desinterés de los poderes públicos en la promoción de herramientas dirigidas hacia la orientación de la elección de los contribuyentes a favor del Estado Italiano.

Vincenzo, Pacillo ( 2017 ) - The Study of Religious Laws in the Italian University: Current Doubts (and Certainties) - QUADERNI DI DIRITTO E POLITICA ECCLESIASTICA - n. volume Speciale - pp. da 43 a 60 ISSN: 1122-0392 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

The contribution aims at reconstructing the history of the study and teaching of religious laws in Italian universities from the beginning of the twentieth century. After the Concordat of 1929, the policy of reconciliation ended up giving canon law a dominant and exclusive position on the studies on religious laws in the Italian faculties of law, while the studies in other religious laws progressively disappeared. Nowadays, in a multicultural Italy, the new studies on religious laws seem to broaden the scienti c inquiry into the complex relationship between normativity and sacred, using the tools of juridical comparison. According to this new perspective, the re- construction and the schematization of the various religious laws can contribute not only to the protection of freedom of conscience, religious practice and the freedom of all confessions, but also to the dialogue between different experiences of faith.

Pacillo, V. ( 2016 ) - Free to become martyrs? The right to refuse medical treatment on religious grounds in a comparative perspective - STATO, CHIESE E PLURALISMO CONFESSIONALE - n. volume 26 settembre 2016 - pp. da 1 a 32 ISSN: 1971-8543 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

This study focuses on the right of patients to refuse medical treatments on religious grounds and on the (supposed) right to the parents to refuse medical treatments on behalf of their children, emphasizing the links and connections between the freedom of religion, the right to self-determination and the right to refuse medical treatment based on religious motivations. After a comparison between the norms devoted to rule the exercise of these rights in the English (and Welsh) and Italian legal systems, the article suggests that the approach of medical staff towards a Refusal of Medical Treatment on Religious Grounds ought to start an intercultural process. This process ought to be a cross-cultural dialogue devoted not only to translate medical language in a language which can be fully understood by the patient, but also to create a reciprocal comprehension between the (mainstream) ethnocultural communication codes and instances of the staff and the (nondominant) ethnocultural (and religious) communication codes and instances of the patient (or of his/her parents).

Pacillo, V. ( 2016 ) - Hans Urs von Balthasar e Eugenio Corecco: sul rapporto tra teologia e diritti religiosi - IL DIRITTO ECCLESIASTICO - pp. da 333 a 349 ISSN: 1128-7772 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

The figure of Eugenio Corecco is nodal for the current processes of scientific approach to religious laws: his peculiar vision of the relationship between theology and canon law is still fundamental for a deep understanding of the peculiarities that distinguish the legal systems based on religious beliefs. In particular, through the figure of Eugenio Corecco, the contribution aims at reflecting on the relationship between theology and canon law. While some scholars emphasized that the scientific autonomy of canon law could to be admitted only by postulating his familiarity with the juridical experience of secular systems, Corecco stated that it is impossible to apply to canon law the proper methodology of secular juridical sciences; He was also convinced that canon law, as derived from the supernatural nature of the Church, should be considered a legal system derived from faith and not exclusively from reason. Corecco's theology of Canon law has been investigated starting from the theological arguments of Hans Urs Von Balthasar and his ideas on the juridical dimension of theology.

Vincenzo, Pacillo ( 2016 ) - La politica ecclesiastica tra discrezionalità dell’Esecutivo, principio di bilateralità e laicità/neutralità dello Stato: brevi note a margine della sentenza della Corte costituzionale n. 52 del 10 marzo 2016 - LO STATO - n. volume 6 - pp. da 245 a 260 ISSN: 2283-6527 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

With the Judgement No. 52/2016, the Italian Constitutional Court decided that there is no right to start the procedure to reach an agreement (intesa) with the State, as provided by article 8 of the Italian Constitution: according to the Constitutional Court the refusal to open the negotiations between the State and a religious (or atheistic) group involves a political Government responsibility in front of the Parliament, but it cannot be under scrutiny by the State Courts.The article aims at demonstrating that this judicial interpretation is not fully compatible with the ecclesiastical policy project as expressed in the Italian Constitution

Pacillo, V. ( 2016 ) - Law and Religion in the Workplace. The Italian Report. ( - Law and Religion in the Workplace ) (Comares Granada ESP ) - pp. da 235 a 251 ISBN: 97788490454626 ISSN: - [Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) - Capitolo/Saggio]
Abstract

The contribution focus on the main issues on the topic of religious freedom and religious discrimination in italian labour law

Pacillo, V. ( 2016 ) - Lungo i sentieri dell'uguaglianza matrimoniale - RIVISTA DI FILOSOFIA DEL DIRITTO - pp. da 299 a 316 ISSN: 2280-482X [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

The article reflects on marriage equality by using as its starting point the arguments that Gianfrancesco Zanetti develops in the book "L'orientamento sessuale: Cinque domande tra diritto e filosofia" (Sexual orientation: Five questions in philosophy and law). It discusses the general theoretical issues linked to the US Supreme Court decision in "Obergefell v. Hodges", with an emphasis on the resulting partial reframing of marriage law, dismantling some of the traditional legal elements of marriage as a legal act (where "traditional" is meant in the sense of tracing back to ancient canon law). The author asks in the end whether, in following through on the recognition that all sexual orientations are valuable, we should see the need to protect not only equal marriage but also plural marriage, recognizing a right to freely decide to live one's sexuality within plural and basically stable relationships.

Pacillo, Vincenzo ( 2016 ) - Part one: General Issues ( - The Public Funding of Religious Groups in Switzerland: Problems ad Issues in the European Context ) (Libellula Tricase ITA ) - pp. da 9 a 126 ISBN: 9788867353606 ISSN: - [Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) - Capitolo/Saggio]
Abstract

In Switzerland, the public funding of religious groups is actually under discussion. It supports only the groups which have the legal status of public law corporations, while, in a secular state, it seems that any privilege for some Churches should be abolished, or at least reduced so as not to hinder the equality in the freedom of all religions. The book focuses on this discussion, with a comparative outlook to the Europe as a whole. It covers in particular the public funding of the religious groups in the Republic of Ticino, in which the system is very complex and the tool of the Church Tax is only a residual financing instrument.

Pacillo, Vincenzo ( 2016 ) - THE PRINCIPLE OF RESPECT FOR HUMAN DIGNITY AND END OF LIFE DECISIONS: A EUROPEAN PERSPECTIVE - CONTEMPORARY ISSUES IN LAW - n. volume 14 (1) - pp. da 1 a 20 ISSN: 1357-0374 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Even if the respect for human dignity is a first principle which is shared by all European democracies and constitutes one of the pillars of European constitutionalism, there is no common conception of it. Moreover, one of the most vexing issues facing the jurist is balancing the relationship between the right to human dignity and the exercise of self-determination. This article aims to demonstrate how the principle of respect for human dignity has a clear juridical definition, implying a general guarantee of moral freedom, intended as the right ‘to live one’s life in harmony with one’s moral convictions and commitments. The right to moral freedom is linked to the individual’s right to freely and autonomously choose his or her own destiny, which may only limited in order to preserve the ‘core content’ of nursing and medical ethics. This choice exemplifies a soft paternalism, resulting in precepts and prohibitions which do not in any way infringe the principle of personal responsibility, as they are based on plausible assumptions held by the vast majority of citizens and are, further, targeted at seeking to preserve society’s most fundamental and cherished values. These limits may shift over time, but the process of change must necessarily result from a consultative process involving all relevant stakeholders.

Pacillo, V. ( 2015 ) - Le "zone depresse" del principio di bilateralità nei rapporti tra Stato e confessioni diverse dalla cattolica - QCR. QUADERNI DEL CIRCOLO ROSSELLI - n. volume 2 - pp. da 53 a 66 ISSN: 1123-9700 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Il contributo mira ad evidenziare le difficoltà di applicazione del principio costituzionale di bilateralità tra Stato e confessioni diverse dalla cattolica

Pacillo, Vincenzo ( 2015 ) - Public funding of religious groups in Italy ( - Public Funding of Religions in Europe ) (Routledge Abingdon on Thames GBR ) - pp. da 149 a 170 ISBN: 9781472428912 ISSN: - [Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) - Capitolo/Saggio]
Abstract

The chapters aims to focus on the issue of public funding in support of religious activities and institutions in Italy. The study begins by recalling the historical background. It then goes on to look at state support and particular religious groups, aimed at mapping the relationship between the funding of religions and the economy and to infer from it an attempt at a systematic examination or theorization of such funding.

PACILLO, VINCENZO ( 2014 ) - Confessioni religiose ed Unione Europea dopo il Trattato di Lisbona ( - Identità tradotte. Senso e possinilità di un ethos europeo. ) (MEUDON Portogruaro ITA ) [Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) - Capitolo/Saggio]
Abstract

Il transito dall’ “Unione economica” all’”Unione dei diritti” ha contribuito in modo determinante alla creazione di un “diritto ecclesiastico europeo” che – pur rispettando e non pregiudicando le peculiarità storiche e giuridiche che caratterizzano ogni Stato membro nella materia dei rapporti con le Chiese – ha consentito agli organi comunitari di farsi carico della tutela della libertà religiosa di cittadini e residenti dell’UE. Tale mutamento di prospettiva non è peraltro ancora compiuto definitamente, stante le gravi incertezze interpretative relative all’art. 17 del TFUE ed al suo ruolo nella costruzione di una politica ecclesiastica europea.

Pacillo Vincenzo ( 2014 ) - Immaturità e nullità matrimoniale alla luce del Sinodo per la famiglia - IL DIRITTO ECCLESIASTICO - n. volume CXXV (3-4) - pp. da 583 a 598 ISSN: 1128-7772 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Il contributo ha lo scopo di comprendere se e fino a che punto possa parlarsi di un’immaturità psichica ed affettiva idonea a minare la capacità di accogliere il proprio sposo con lealtà e verità. In esso si ribadisce la necessità di interpretare i numeri 2 e 3 del canone 1095 alla luce del contesto personalistico che connota il nuovo diritto matrimoniale canonico: di qui l’idea di definire concetto di ‘capacità canonica’ non solo attraverso gli strumenti offerti dalla diagnosi degli psichiatri o dai manuali di psichiatria, bensì alla luce della necessità di discernere con chiarezza quando la personalità dell’individuo sia pronta ad una vera, reale, sincera donazione di tutto se stesso diretta a creare un’alleanza di amore, ovvero quando esistano dei disordini di personalità che rendono di fatto inesistente tale donazione, impedendo ad uno o ad entrambi i nubenti di elaborare compiutamente quella progettualità di comunione che è elemento essenziale del bonum coniugum.

V. PACILLO ( 2014 ) - Libertà di religione, luoghi di culto e simboli religiosi. Prospettive generali - VERITAS ET JUS - n. volume 8 - pp. da 121 a 135 ISSN: 1664-1914 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Il principio del rispetto della dignità umana impone di trattare tutti gli individui con «eguale considerazione e rispetto». Le scelte di carattere religioso non possono essere perciò limitate, anche se anticonformiste, a meno che esse non vadano a pregiudicare diritti/valori costituzionali di carattere inderogabile: tali scelte sono infatti – sia per ciò che riguarda l’utilizzo di simboli che per quanto concerne l’edificazione di luoghi di culto – espressione della personalità dell’individuo, e devono essere in linea di massima sottratte al dibattito politico.

V. PACILLO ( 2014 ) - L'insegnamento della religione cattolica nella scuola pubblica: il quadro giuridico postconcordatario ( - Rapporto sull'analfabetismo religioso in Italia ) (Bologna : Società Editrice Il Mulino Bologna ITA ) - pp. da 179 a 200 ISBN: 9788815251299 ISSN: - [Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) - Capitolo/Saggio]
Abstract

Il contributo offre una descrizione delle questioni giuridiche derivanti dall'applicazione della disciplina concordataria in tema di insegnamento della religione cattolica nelle scuole pubbliche.

Pacillo, V. ( 2014 ) - Nutrire l'anima. Cibo, diritto e religione - QUADERNI DI DIRITTO E POLITICA ECCLESIASTICA - n. volume Speciale - pp. da 3 a 16 ISSN: 1122-0392 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Il saggio descrive le principali questioni sollevate dall'analisi delle norme religiose sulla preparazione e consumazione del cibo

V. PACILLO ( 2013 ) - Alcuni problemi (teorici e pratici) della libertà religiosa diciassette secoli dopo l'editto di Milano - RIVISTA TEOLOGICA DI LUGANO - n. volume 3 - pp. da 419 a 432 ISSN: 1420-6730 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Partendo da una riflessione sul''Editto di Milano, il contributo si interroga sulla possibilità di ammettere – all’interno di un ordinamento non confessionista – il diritto degli individui di vivere secondo co-scienza, ovvero di far valere la pretesa di condurre un’esistenza conforme alle regole proprie della religione o della visione del mondo in cui ciascuno di essi crede anche allorché tali regole siano contrari alle leggi dello Stato; b) dalle conseguenze derivan-ti dalla secolarizzazione della cultura politica (e giuridica), intesa come abbandono dei punti di riferimento di quella tradizione culturale fondata sul cristianesimo che ha fino ad oggi costituito, nel rispetto della laicità e del pluralismo, il riferimento delle istituzioni e di non pochi concetti e istituzioni di carattere giuridico (quale, ad esempio, quello di matrimonio)

V. PACILLO ( 2013 ) - Dimettersi dalla Chiesa per ragioni fiscali...trent'anni dopo. Brevi riflessioni giuridiche sulla Kirchenaustritt in Svizzera. - VERITAS ET JUS - n. volume 6 - pp. da 49 a 62 ISSN: 1664-1914 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

L'articolo riflette sui problemi giuridici dell'istituto dell'' "Uscita dalla Chiesa" (Kirchenaustritt) in Svizzera

V. PACILLO ( 2013 ) - La tutela dell'identità religiosa del lavoratore subordinato: prime note per una discussione. - MASSIMARIO DI GIURISPRUDENZA DEL LAVORO - n. volume 4 - pp. da 205 a 208 ISSN: 0025-4959 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Il contributo intende riflettere sulle questioni giuridiche relative alla tutela dell'identità religiosa del lavoratore subordinato nell'ordinamento italiano e nella giurisprudenza CEDU.

V. PACILLO ( 2013 ) - L'eredità canonistica di Giuseppe Dossetti - IL DIRITTO ECCLESIASTICO - n. volume 124 - pp. da 85 a 99 ISSN: 1128-7772 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Giuseppe Dossetti insegnò il diritto canonico nell'Università di Modena per soli sei anni accademici. Sebbene il periodo di servizio trascorso dal “professorino” di Cavriago presso l'Ateneo modenese superi i tre lustri, solo un piccolo tratto di questo itinerario accademico fu dedicato alla docenza della storia e degli istituti fondamentali dell'ordinamento della Chiesa cattolica. Dal 1942 al 1951 Dossetti, secondo gli Annali della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Modena, tenne esclusivamente corsi di diritto ecclesiastico, sebbene allo studio del diritto canonico egli avesse dedicato la maggior parte della sua attività scientifica, abbracciando l'impostazione dottrinale di quella 'scuola italiana' che aveva in Orio Giacchi e Vincenzo Del Giudice gli indiscussi punti di riferimento. Tuttavia, durante la docenza modenese, vi è un passaggio progressivo da un diritto canonico visto come espressione dell'attivismo umano (in un'opera – perfettamente coerente con l'idea della Chiesa come società perfetta – di costruzione della scienza canonistica sulle fondamenta solide della dogmatica giuridica secolare) al diritto canonico come diritto della grazia, in cui il Sacramento costituisce la forma specifica di espressione della realtà che si vuole ordinare, e la Parola – in virtù della sua sovranità nella Chiesa e nell'esperienza cristiana- non può non costituire l'humus insopprimibile entro cui cresce e si sviluppa la razionalità (e la ragionevolezza) del comando.

V. PACILLO ( 2013 ) - L'invocazione a Dio nel preambolo della Costituzione federale svizzera. ( Sull'invocazione a Dio nella Costituzione federale e nelle Carte fondamentali europee - Lugano, Locarno - 17/2/2012, 3/3/2012) ( - Sull'invocazione a Dio nella Costituzione federale e nelle Carte fondamentali europee ) (Facoltà di teologia di Lugano. Pregassona: EUPRESS SA 2003- Lugano CHE ) - pp. da 99 a 112 ISBN: 9788888446806 ISSN: - [Contributo in Atti di convegno (273) - Relazione in Atti di Convegno]
Abstract

Il presente contributo mira a riflettere sulla portata giuridica dell'invocazione a Dio nel preambolo della Costituzione federale svizzera.

V. Pacillo ( 2013 ) - Osservazioni preliminari ad uno studio del rapporto tra dignità e diritti umani nel magistero di Giovanni Paolo II e Benedetto XVI ( Giovanni Paolo II: legislatore della Chiesa - Lugano - 22-23 marzo 2012) ( - Giovanni Paolo II: legislatore della Chiesa ) (Libreria Editrice Vaticana Città del Vaticano VAT ) - pp. da 207 a 218 ISBN: 9788820989729 ISSN: - [Contributo in Atti di convegno (273) - Relazione in Atti di Convegno]
Abstract

Il contributo vuole ricostruire il contributo offerto da Giovanni Paolo II alla teoria generale dei diritti umani e la successiva evoluzione di tale teoria nel pensiero di Benedetto XVI

V. Pacillo ( 2012 ) - Brevi note sulla disciplina giuridica dell'imposta di culto nel Canton Friborgo - VERITAS ET JUS - n. volume 4 - pp. da 167 a 173 ISSN: 1664-1914 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Il contributo offre una breve disamina del regime giuridico dell'impostadi culto nel Canton Friborgo.

V. Pacillo ( 2012 ) - Buon costume e libertà religiosa. Contributo all'interpretazione dell'art. 19 della Costituzione italiana. (Giuffrè Milano ITA ) - pp. da 1 a 180 ISBN: 9788814175756 ISSN: - [Monografia o trattato scientifico (276) - Monografia/Trattato scientifico]
Abstract

Come è noto il limite esplicito alla libertà religiosa individuale enunciato dall'art. 19 Cost. riguarda non i principi ed i dogmi su cui si fonda una determinata credenza di religione, ma esclusivamente i riti da essa praticati. La valutazione di conformità (o di contrarietà) al buon costume non deve dunque essere attuata con riferimento alle norme, alla tavola di valor al portato teologico su cui si fonda un gruppo confessionale, ma esclusivamente in relazione ad atti concreti, di carattere rituale, posti in essere dagli adepti di quest'ultimo. La trattazione dapprima si occupa della definizione giuridico di "rito" , poi del concetto di "buon costume" nell'ordinamento italiano ed infine delle conseguenze giuridiche concrete dell'estrinsecazione di alcune forme di ritualità non conformi a Costituzione.

V. Pacillo ( 2012 ) - Le financement public des églises et Kirchenaustritt en Alemagne et in Suisse - DROIT ET RELIGIONS. ANNUAIRE - n. volume 6 - pp. da 175 a 187 ISSN: 1779-2754 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Dans les dernières dix années, en Allemagne, environ trois millions de résidents ont déclaré leur intention de quitter leur  propre Église d'appartenance avec un acte formel. Presque tous ces Kirchenabtrünnigen sont représentés par des individus qui ont décidé d'abandonner l'Église catholique ou l'Église évangélique réformée, c'est à dire les deux confessions majoritaires.

V. Pacillo ( 2012 ) - "Rovescio della dignità" e dignità del diritto - RAGION PRATICA - n. volume 38 - pp. da 143 a 159 ISSN: 1720-2396 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Il contributo mira a dimostrare come la tutela della dignità umana, concetto giuridico oggettivamente determinato, possa legittimare limitazioni della libertà di porre in essere comportamenti inidonei a ripercuotersi nella sfera giuridica altrui.

V. PACILLO ( 2012 ) - ‘Stopp Minarett’? The controversy over the building of minarets in Switzerland: religious freedom versus collective identity ( - Religion in Public Spaces A European Perspective ) (Ashgate Farnham/London GBR ) - pp. da 337 a 352 ISBN: 9781409450580 ISSN: - [Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) - Capitolo/Saggio]
Abstract

In 2009 the cantons and the Swiss people welcomed the initiative aimed at banning the building of minarets, with 57% of votes in favour: it was only rejected in the cantons of Basel, Vaud, Neuchâtel and Geneva. The new article 72, paragraph 3 of the Federal Constitution thus came into force, which provides for an absolute and legally-binding ban on the building of minarets throughout Switzerland. The ban axiologically prevails over the right to freedom of religion, following the principle ‘lex specialis derogat legi generali’ with no exception.This contribution aims at demonstrating that the swiss controversy about the building of minarets is not only a matter of homeland/landscape protection, but - most of all - a problem of islamophobia.

V. Pacillo ( 2012 ) - The criminal protection of religious feelings in Switzerland, Germany and Italy. Introductory remarks. ( - La blaspème: du péché au crime ) (Editions de l'Universitè de Bruxelles Bruxelles BEL ) - pp. da 121 a 131 ISBN: 9782800415208 ISSN: - [Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) - Capitolo/Saggio]
Abstract

The contributiom tries to check whether and to what extent the blasphemous expression may be punished in the legal systems of Italy, Germany and Switzerland.

V. PACILLO ( 2011 ) - Churches and Federal State in Europe: the paradigm of Germany and Switzerland - STATO, CHIESE E PLURALISMO CONFESSIONALE - n. volume 1 - pp. da 1 a 22 ISSN: 1971-8543 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Facing a renewed role of religion in the public square, we can say that Germany and Switzerland are facing off a “positive secularism“ which implies, for the State legal system and for its institutions, the respect of religious facts, having its embodiment in the neutral and pluralistic acceptation of cultural differences and aiming at shaping their coexistence and the construction of their meaning. Positive secularism implies that the factual presence of religious confessions in the civil society is an essential condition to the positive start of a process of "secularisation of secularism", implying first of all the overcoming of political hegemony on every dimension of human experience - thing to which any thought open to the hypothesis of transcendence can effectively contribute. According to this concept, the secularism of a democratic State must free itself more and more from any ideological assumption, in order to open to cultural and religious pluralism and to let this pluralism become an instrument of promotion of the development of a person. For this reason, the State ruled by positive secularism cannot be completely indifferent to the religious phenomenon - even if it guarantees the free practice of religion by individuals - and only qualify confessions as simple expressions of the associative autonomy of private citizens.

V. Pacillo ( 2011 ) - Commento alla legge dello Stato Città del Vaticano n. CXXXI «sulla cittadinanza, la residenza e l'accesso» del 22 febbraio 2011 - QUADERNI DI DIRITTO E POLITICA ECCLESIASTICA - n. volume 2 - pp. da 407 a 420 ISSN: 1122-0392 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

La recente legge CXXXI ha modificato in modo significativo le norme sulla cittadinanza, lingresso e la residenza nello Stato della Città del Vaticano. Il presente contributo costituisce un commento alle nuove disposizioni.

V. Pacillo ( 2011 ) - Il finanziamento delle confessioni religiose nella Confederazione elvetica al tempo della crisi economica: primi spunti di riflessione. ( - Aequitas sive Deus. Studi in onore di Rinaldo Bertolino ) (Giappichelli Torino ITA ) - n. volume II - pp. da 932 a 947 ISBN: 9788834819388 ISSN: - [Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) - Capitolo/Saggio]
Abstract

Il contributo mostra i principali problemi che pongono i diversi modelli di finanziamento delle confessioni religiose nella Confederazione elvetica.

V. Pacillo ( 2011 ) - Il finanziamento delle Confessioni religiose nella Repubblica e Cantone Ticino: problemi aperti - VERITAS ET JUS - n. volume 3 - pp. da 95 a 115 ISSN: 1664-1914 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Il contributo individua alcuni problemi aperti relativi al vigente regime giuridico di finanziamento delle confessioni religiose previsto all'interno dell'ordinamento ticinese.

V. PACILLO ( 2011 ) - Il finanziamento delle confessioni religiose nellaConfederazione elvetica al tempo della crisi economica:primi spunti di riflessione - VERITAS ET JUS - n. volume 2 - pp. da 107 a 128 ISSN: 1664-1914 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Di fronte ad una crisi economica globale , è sempre piùattuale e delicata la domanda relativa all’opportunità di garantireinterventi economici nei confronti delle confessioni religiose presenti sul territorio. In un ordinamento laico – garante dell’uguaglianza senza distinzione di religione – la crisi delle politiche di welfare ed il contestuale decremento della spesa pubblica non dovrebbero riflettersi già in prima battuta su quelle comunità che perseguono finalità ideali di carattere confessionale, lasciando che esse si autofinanzinoliberamente senza interventi a carico dell’economia pubblica?E ancora: ha un senso oggi parlare di sostegno alle confessioniattraverso un’“imposta di culto”, dal momento che le politiche fiscali cantonali vanno universalmente verso una flessione della pressione fiscale? Come è possibile armonizzare l’obbiettivo di una generale detassazione delle imprese con l’obbligo – previsto in molti cantoni – di un’imposta di culto che grava anche sulle persone giuridiche?

Vincenzo Pacillo ( 2010 ) - "Die religiöse Heimat". Il divieto di edificazione di minareti in Svizzera ed Austria - QUADERNI DI DIRITTO E POLITICA ECCLESIASTICA - n. volume 1 - pp. da 199 a 226 ISSN: 1122-0392 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

L'articolo analizza le nuove norme elvetiche e di alcuni Laender austriaci relative al divieto di costruzione di minareti

V. PACILLO ( 2010 ) - Il Tribunale federale ammette la "Partieller Kirchenaustritt" (nota alla decisione del Tribunale federale svizzero 134 I 75 "Auszug aus dem Urteil der II. öffentlich-rechtlichen Abteilung i.S. X. gegen Katholische Kirchgemeinde Luzern sowie Römisch-katholische Landeskirche des Kantons Luzern del 16 novembre 2007) - VERITAS ET JUS - n. volume I - pp. da 123 a 137 ISSN: 1664-1914 [Nota a sentenza (265) - Nota a Sentenza]
Abstract

La nota si propone di commentare una recente decisione del TF svizzero che ha giudicato ammissibile la richiesta di uscire da un Comune parrocchiale pur rimanendo membro della Chiesa cattolica

V. PACILLO ( 2010 ) - Kirche und Staat in den schweizerischen Kantonen und in den europaeischen Laendern ( Katolische Kirche und Staat in der Schweiz - Lugano - 3 - 4 novembre 2008) ( - Katolische Kirche und Staat in der Schweiz ) (LIT Verlag Zuerich CHE ) - pp. da 107 a 133 ISBN: 9783643800565 ISSN: - [Contributo in Atti di convegno (273) - Relazione in Atti di Convegno]
Abstract

Il contributo evidenzia le peculiarità dei rapporti tra Stato e confessioni nei diversi cantoni elvetici, evidenziando così le discrasie tra il "modello svizzero" e gli altri "modelli europei" di governance del pluralismo religioso.

V. PACILLO ( 2010 ) - Laicità europea. Tra migrazioni e identità. - DIALOGHI - n. volume 2 - pp. da 58 a 67 ISSN: 1593-5760 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Le sentenze della Corte europea dei diritto dell'uomo aprono la strada ad un concetto sovranazionale di laicità, fondamentale per la governance di un panorama socioreligioso sempre più complesso.

V. PACILLO ( 2010 ) - L'Eglise catholique et l'Etat dans le canton du Valais ( - Eglise catholique et Etat en Suisse ) (Schulthess Zuerich, Geneve, Bale CHE ) - pp. da 291 a 305 ISBN: 9783725561582 ISSN: - [Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) - Capitolo/Saggio]
Abstract

En Valais, les relations entre l’Église et l’État, bien loin d’être figées, connaissent une phase particulièrement dynamique.

V. PACILLO ( 2010 ) - L'insegnamento della religione concorre nell'attribuzione del credito scolastico. Con buona pace della libertà di coscienza - IL CORRIERE GIURIDICO - n. volume 10 - pp. da 1351 a 1362 ISSN: 1591-4232 [Nota a sentenza (265) - Nota a Sentenza]
Abstract

Con la decisione in commento il Consiglio di Stato conferma che gli insegnanti di religione – o delle attività didattiche formative alternative – possono partecipare a pieno titolo alla determinazione del credito scolastico in relazione alle materie da loro insegnate. Secondo i giudici di Palazzo Spada sussiste il diritto/dovere – per gli alunni che abbiano scelto di frequentare l’insegnamento di religione cattolica o la materia alternativa – di essere valutati in relazione alla propria carriera scolastica complessiva, ivi compresa quella relativa al profitto, all’assiduità della frequenza ed all’interesse e l’impegno nella partecipazione all’insegnamento opzionale prescelto. Da ciò non scaturirebbe alcuna discriminazione a carico dei non avvalentisi che non optano per insegnamenti alternativi, in quanto questi hanno le medesime possibilità di raggiungere il massimo punteggio in sede di attribuzione del credito scolastico rispetto agli studenti che seguono l’ora di religione o gli insegnamenti alternativi. Tale decisione non convince appieno, sia per il fatto che essa appare difficilmente compatibile con la piena garanzia della libertà di coscienza degli alunni, sia perché chi – in ossequio ad un diritto costituzionalmente garantito - decide di non seguire alcun insegnamento alternativo potrà disporre di una materia in meno (e dunque di una chance in meno) per alzare il proprio credito scolastico ed avere una valutazione più elevata all’esame di maturità.

V. PACILLO ( 2009 ) - Capitini e il Concordato: la politica ecclesiastica a partire da un “binomio impossibile” ( - Liberalsocialismo e nonviolenza. La religione civile di Aldo Capitini ) (Il Ponte FIRENZE ITA ) - pp. da 115 a 126 ISBN: 9788888861234 ISSN: - [Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) - Capitolo/Saggio]
Abstract

Lo scritto ripercorre il pensiero di Aldo Capitini in tema di Concordato e laicità.

V. PACILLO ( 2009 ) - Chiesa e Stato nei Cantoni svizzeri e nei Paesi europei ( - Chiesa cattolica e Stato in Svizzera. ) (Dadò LOCARNO CHE ) - pp. da 103 a 125 ISBN: 9788882812560 ISSN: - [Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) - Capitolo/Saggio]
Abstract

Il volume descrive i diversi modelli di rapporto tra Stato e Chiese nei cantoni svizzeri.

V. PACILLO ( 2009 ) - Federalism and Religions in the Swiss Confederation's Institutional Dynamics - JOURNAL OF CHURCH AND STATE - n. volume 51 - pp. da 617 a 633 ISSN: 0021-969X [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

The extreme fragmentation of the history and the systems of relationships between State and Churches in the various Helvetic cantons, together with the taking establishment of the tradition - that plays a determining role in orienting the principles of the cantonal legislator who is about to update the normative (sub)system of the ecclesiastical law – involves a situation characterized by an extreme complexity in defining the common elements of the Swiss legislations in matter of relations between States and confessions.

V. Pacillo ( 2009 ) - Il matrimonio nel diritto ebraico, islamico e nell’ordinamento giuridico della Chiesa cattolica latina ( - Le religioni e il mondo moderno ) (Einaudi Torino ITA ) - n. volume IV Nuove tematiche e prospettive - pp. da 66 a 108 ISBN: 9788806179724 ISSN: - [Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) - Capitolo/Saggio]
Abstract

Il regime giuridico del matrimonio nel diritto ebraico, canonico e islamico

V.PACILLO ( 2009 ) - Il ruolo dei valori religiosi nell'esperienza giuridica contemporanea: il diritto penale - IL DIRITTO ECCLESIASTICO - n. volume 3-4 - pp. da 469 a 489 ISSN: 1128-7772 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

I valori sono davvero al di fuori della sfera giuridica ? O piuttosto essi costituiscono un fondamento indefettibile del giuridico, costituendone parametro relativamente alla razionalità ed alla giustizia del dettato normativo ? Quale può essere il rapporto tra religione, valori e norme in uno stato laico e pluriconfessionale ?

V. PACILLO ( 2009 ) - O Federalismo e as religiões na Suíça - PANÓPTICA - n. volume 16 - pp. da 120 a 138 ISSN: 1980-7775 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Switzerland has a unique state-church model. Its heritage has been deeplyinfluenced by Christianity, but Christianity is presented differently both in the federallaw (through a sort of neo-confessionalism) and in the cantonal law (particular formsof state-church relations).

PACILLO V. ( 2009 ) - Stato e Chiesa cattolica nella Repubblica e Cantone Ticino. Profili giuridici comparati. (Eupress Lugano CHE ) - pp. da 1 a 277 ISBN: 9788888446578 ISSN: - [Monografia o trattato scientifico (276) - Monografia/Trattato scientifico]
Abstract

Le relazioni tra Stato e Chiesa cattolica in Ticino sono state in passato assai strette e turbolente, ed hanno segnato in maniera indelebile la storia del Cantone. La deprivatizzazione delle esperienze di fede, il mutamento del panorama socio-religioso a seguito dei flussi immigratori e la promulgazione di nuovi provvedimenti legislativi hanno recentemente ricondotto in primo piano la necessità di riflettere sui principi fondamentali che regolano lo status giuridico della Chiesa cattolica nel nostro Cantone. Il volume intende in particolare verificare se il diritto ecclesiastico ticinese sia in grado di realizzare i valori del pluralismo confessionale e della neutralità religiosa, e se il Ticino possa ambire ad essere il “laboratorio” dal quale può emergere la “formula” capace di orientare le diverse legislazioni ecclesiastiche cantonali in questa alba di ventunesimo secolo.

V. PACILLO ( 2008 ) - Cooperazione dello Stato con le comunità religiose e finanziamenti pubblici (Facoltà di teologia di Lugano. Pregassona: EUPRESS SA 2003- ) - ANNUARIO DIRECOM - n. volume 7 - pp. da 225 a 251 ISSN: 1660-4032 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Il contributo descrive le diverse fome di finanziamento delle confessioni religiose in Europa tentando di indagare quale tra queste sia maggiormente rispettosa del principio di laicità

V. PACILLO ( 2008 ) - Dai principi alle regole? Brevi note critiche al testo unificato delle proposte di legge in materia di libertà religiosa (Universita' degli studi di MIlano, Facoltà di Giurisprudenza, Istituto di Diritto internazionale, Sezione di Diritto ecclesiastico e Canonico, Via Festa del Perdono n. 3, 20122 - Milano. ) - STATO, CHIESE E PLURALISMO CONFESSIONALE - n. volume 1 - pp. da 1 a 19 ISSN: 1971-8543 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Il presente contributo intende verificare – per lo meno in alcuneparti – se ed in che modo il testo unificato (predisposto da parte delrelatore On. Zaccaria ed adottato nella seduta del 4 luglio 2007 dalla ICommissione della Camera dei Deputati) delle proposte di legge C. 36 eC. 134 in materia di libertà religiosa sappia tradurre in regole i principisanciti dal costituente in materia ecclesiastica.

V. Pacillo ( 2008 ) - La discriminazione nei rapporti tra Stato e confessioni religiose: il caso dell'islamofobia ( - Lessico delle discriminazioni tra società, diritto e istituzioni ) (Diabasis Reggio Emilia ITA ) - pp. da 95 a 108 ISBN: 9788881035151 ISSN: - [Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) - Capitolo/Saggio]
Abstract

La politica ecclesiastica sembra oggi ruotare attorno a due poli: riconfessionalizzazione in senso cattolico ed islamofobia.

V. PACILLO ( 2007 ) - I delitti contro le confessioni religiose dopo la legge 24 febbraio 2006, n. 85. Problemi e prospettive di comparazione (Giuffrè MILANO ITA ) - pp. da 1 a 196 ISBN: 9788814133671 ISSN: - [Monografia o trattato scientifico (276) - Monografia/Trattato scientifico]
Abstract

Si tratta di una disamina critica sulla riforma degli artt. 403 - 405 del codice penale italiano in comparazione con il dettato dell'art. 261 del codice penale svizzero.

V. PACILLO ( 2007 ) - "La violenza nel matrimonio in diritto canonico" ( - Giuseppe Dossetti: la fede e la storia ) (Il Mulino BOLOGNA ITA ) - pp. da 281 a 298 ISBN: 9788815120694 ISSN: - [Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) - Capitolo/Saggio]
Abstract

Il contributo analizza contenuti e valenza della monografia di Dossetti "La violenza nel matrimonio in diritto canonico"

V. PACILLO ( 2007 ) - Laicità necessaria ( - Religione, cultura e diritto tra globale e locale ) (Giuffrè MILANO ITA ) - pp. da 119 a 147 ISBN: 9788814134760 ISSN: - [Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) - Capitolo/Saggio]
Abstract

Dopo le sentenze della Corte costituzionale, portata e contenuti del principio di laicità sono stati progressivamente depotenziati dalla dottrina e dai giudici di merito.

V. PACILLO ( 2007 ) - Laicità senza ombre: diritto e religione in Calamandrei ( - Diritti di libertà, diritti sociali e sacralità della giurisdizione in Piero Calamandrei ) (Il Ponte FIRENZE ITA ) - pp. da 82 a 89 ISBN: 9788888861128 ISSN: - [Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) - Capitolo/Saggio]
Abstract

Il volume ripercorre il pensiero di P. Calamandrei sul tema della laicità dello Stato

V. PACILLO ( 2007 ) - Liberdade para a prática religiosa e “secularismo positivado” em alguns sistemas legais europeus: o caso italiano (Academica de direito ) - PANÓPTICA - n. volume 9 - pp. da 54 a 78 ISSN: 1980-7775 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Apesar de sabermos que nenhum dos modelos ideais utilizados para descrever as possíveis relações entre o Estado e as Igrejas pode ser encontrado na realidade complexa e dinâmica, nós podemos por indução afirmar que o comportamentoinstitucional italiano tem mostrado uma clara regressão ao confessionalismo. Isso é obviamente um neo-confessionalismo. Nós não estamos a falar sobre o confessionalismo clérico-fascista de 1929, porque o catolicismo não é mais estabelecido pela Igreja da Itália e porque a Constituição republicana não permiteque a autoridade pública dê suporte a qualquer dogma religioso. O neoconfessionalismo italiano é baseado no reforço legal dos princípios morais católicos.

V. PACILLO ( 2007 ) - L'intesa con la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni: prime considerazioni (-Bologna: Il Mulino. -Ancora Editirice Srl:via G B Niccolini 8, I 20154 Milan Italy:011 39 02 3456081, EMAIL: editrice@ancora-libri.it, Fax: 011 39 02 34560866 ) - QUADERNI DI DIRITTO E POLITICA ECCLESIASTICA - n. volume 2 - pp. da 371 a 397 ISSN: 1122-0392 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Lo scritto è un commentario all'intesa tra Repubblica italiana e Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni

V. PACILLO ( 2007 ) - Tra potere e coscienza: i simboli religiosi negli ordinamenti europei (Facoltà di teologia di Lugano. Pregassona: EUPRESS SA 2003- ) - ANNUARIO DIRECOM - n. volume 6 - pp. da 19 a 60 ISSN: 1660-4032 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Lo scritto presenta una rassegna della giurisprudenza europea in merito alla questione della presenza di simboli religiosi nello spazio pubblico.

V. PACILLO; FERRARI A; DIENI E ( 2006 ) - I simboli religiosi tra diritto e culture (Giuffrè MILANO ITA ) - pp. da 1 a 402 ISBN: 9788814123146 ISSN: - [Curatela (284) - Curatela]
Abstract

Il volume rappresenta il risultato di un programma di ricerca interuniversitario avente ad oggetto le problematiche giuridiche derivanti dall'utilizzo e dall'ostensione - nelle società multiculturali - dei simboli religiosi.Tali simboli costituiscono rappresentazioni iconografiche che consentono di comunicare agli uomini - sotto una forma oggettivizzata ed immediatamente riconoscibile - la fede in un valore, in un dogma o in un evento propri di un determinato credo: essi configurano dunque un processo di comunicazione religiosa non verbale tra soggetti privati che lo Stato può garantire (sino a che esso si svolga con modalità che non contrastino con determinati valoriinderogabili dell'ordinamento) ovvero limitare (quando le modalità di comunicazione simbolica siano in contrasto con determinati valori inderogabili dell'ordinamento).La ricerca si è proposta di offrire una visione pluriprospettica della problematica affrontata, affiancando a contributi giuridici talvolta anche molto "tecnici" saggi che profilano altre dimensioni, non ignorabili da quello scienziato sociale che è il giurista. Non a caso il volume è intitolato "I simboli religiosi tra diritto e culture", con allusione non solo alle culture "etniche", ma anche a quelle "disciplinari", che pure si esprimono ciascuna in una propria lingua e necessitano di continui processi di traduzione per comunicare l'una con l'altra: nel nostro caso, oltre il Diritto, la Psicanalisi, La Filosofia, la Teologia, ed una "cultura disciplinare" dedita allo studio delle culture quale l'Antropologia.

V. PACILLO ( 2006 ) - Le mutilazioni religiose a valenza simbolica nell'ordinamento italiano ( - I simboli religiosi tra diritto e culture ) (Giuffrè MILANO ITA ) - pp. da 219 a 261 ISBN: 9788814123146 ISSN: - [Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) - Capitolo/Saggio]
Abstract

Lo scritto ripercorre le argomentazioni giuridiche dirette a negare la legittimità delle mutilazioni religiose

V. PACILLO ( 2006 ) - Prime riflessioni sul nuovo status giuridico della Chiesa cattolica nel Canton Ticino (Facoltà di teologia di Lugano, Lugano ) - RIVISTA TEOLOGICA DI LUGANO - n. volume 1 - pp. da 169 a 192 ISSN: 1420-6730 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Lo scritto rapresenta un commentario della Legge ticinese sulla Chiesa cattolica del 2002.

V. PACILLO ( 2006 ) - Secularism and international standards protecting the freedom of religion or belief: arguments for a debate (Giuffre Editore Spa:via Busto Arsizio 40, I 20151 Milan Italy:011 39 02 38089200, EMAIL: distrib@giuffre.it, INTERNET: http://www.giuffre.it, Fax: 011 39 02 38009582 ) - IL DIRITTO ECCLESIASTICO - n. volume 1/2 - pp. da 142 a 159 ISSN: 1128-7772 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

In Italy, positive secularism has turned into an “identitarian secularism” linked to the religious homogeneity of the citizens.This process happened because the Catholic Church is a strong and influential institution in Italy. The Church is turning its current status of minor voice and tries to strenghten relations with the mass media. From a political and juridical perspective, the Church affirms substantial equivalence between the Christian and constitutional values and places itself as the natural defence against Islamic fundamentalism.

V. PACILLO; PASQUALI CERIOLI J. ( 2005 ) - I simboli religiosi: profili di diritto ecclesiastico italiano e comparato (Giappichelli TORINO ITA ) - pp. da 1 a 92 ISBN: 9788834857434 ISSN: - [Monografia o trattato scientifico (276) - Monografia/Trattato scientifico]
Abstract

Rassegna di problematiche giuridiche derivanti dall'ostensione di simboli religiosi nello spazio pubblico

V. PACILLO ( 2005 ) - La democratizzazione delle confessioni religiose nella Confederazione elvetica ( - daimon ) (Il Mulino Bologna ITA ) - n. volume 1 - pp. da 95 a 118 ISBN: 8815083243 ISSN: - [Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) - Capitolo/Saggio]
Abstract

Lo scritto ricostruisce la principale normativa cantonale elvetica in tema di organizzazione interna delle Chiese dotate di personalità giuridica di diritto pubblico

V. PACILLO ( 2005 ) - Neo-confessionismo e regressione ( - Problematiche attuali del diritto di libertà religiosa ) (CUEM MILANO ITA ) - pp. da 3 a 61 ISBN: 9788860010261 ISSN: - [Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) - Capitolo/Saggio]
Abstract

Il contributo ripercorre il cammino della dottrina e della giurisprudenza italiana sul principio di laicità dello Stato

DIENI E.; FERRARI A.; V. PACILLO ( 2005 ) - Symbolon/Diabolon simboli, religioni, diritti nell'Europa multiculturale (Il Mulino BOLOGNA ITA ) - pp. da 1 a 328 ISBN: 9788815103031 ISSN: - [Curatela (284) - Curatela]
Abstract

I simboli, come spiega l'etimologia (syn-ballein = "mettere insieme"), uniscono coloro che in essi si riconoscono. Al contempo, però, gli individui uniti da certi simboli si separano da chiunque non riconosca in quei simboli la propria identità (ciò che è simbolico può essere allora anche diabolico: dia-ballein = "separare"). Simili dinamiche sono ben visibili in alcune note vicende legislative e giudiziarie che mettono alla prova nelle società occidentali l'idea - mai problematica quanto adesso - di laicità, come quelle che concernono il crocifisso e il velo islamico negli spazi pubblici. I saggi raccolti in questo volume intendono offrire al dibattito su tali argomenti un contributo scientificamente distaccato ma non per questo privo di passione per i valori del rispetto reciproco e della convivenza civile.

V. PACILLO ( 2003 ) - Contributo allo studio del diritto di libertà religiosa nel rapporto di lavoro subordinato (Giuffrè MILANO ITA ) - pp. da 1 a 386 ISBN: 9788814107191 ISSN: - [Monografia o trattato scientifico (276) - Monografia/Trattato scientifico]
Abstract

Il volume intende analizzare le problematiche derivanti dalla tutela del diritto di libertà religiosa nel rapporto di lavoro subordinato.

V. PACILLO ( 2002 ) - Ciberspazio e fenomeno religioso: profili giuridici (Enrico Mucchi Editore., modena ) - CIBERSPAZIO E DIRITTO - n. volume 1 - pp. da 17 a 70 ISSN: 1591-9544 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Lo scritto ricostruisce le principali problematiche giuridiche derivanti dalla presenza delle Chiese nel ciberspazio.

V. PACILLO ( 2001 ) - Stato, individui e fenomeno religioso nella nuova Costituzione federale e nelle più recenti Costituzioni cantonali svizzere (-Bologna: Il Mulino. -Ancora Editirice Srl:via G B Niccolini 8, I 20154 Milan Italy:011 39 02 3456081, EMAIL: editrice@ancora-libri.it, Fax: 011 39 02 34560866 ) - QUADERNI DI DIRITTO E POLITICA ECCLESIASTICA - n. volume 1 - pp. da 233 a 273 ISSN: 1122-0392 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

Lo scritto ricostruisce la regolamentazione giuridica del fenomeno religioso nella Costituzione federale elvetica del 1999.

V. PACILLO ( 1999 ) - Decisioni elvetiche in tema di crocifisso e velo islamico nella scuola pubblica: spunti di comparazione (Giuffre Editore Spa:via Busto Arsizio 40, I 20151 Milan Italy:011 39 02 38089200, EMAIL: distrib@giuffre.it, INTERNET: http://www.giuffre.it, Fax: 011 39 02 38009582 ) - IL DIRITTO ECCLESIASTICO - n. volume 1 - pp. da 210 a 229 ISSN: 1128-7772 [Articolo in rivista (262) - Articolo su rivista]
Abstract

L'articolo analizza due decisioni del Tribunale federale elvetico in tema di simboli religiosi nella scuola pubblica