Nuova ricerca

FEDERICO PARMEGGIANI

Assegnista di ricerca presso: Dipartimento di Economia "Marco Biagi"


Home |


Pubblicazioni

2020 - Postergazione dei finanziamenti dei soci nelle s.p.a. e disciplina delle obbligazioni [Nota a Sentenza]
Parmeggiani, Federico
abstract

La sentenza pronunciata dal Tribunale di Modena ribadisce l’estensione analogica della postergazione dei finanziamenti dei soci ex art. 2467 c.c. alle società per azioni, ma aggiunge che l’applicazione di tale norma è esclusa nel caso in cui il finanziamento del socio sia effettuato mediante sottoscrizione di prestito obbligazionario. Questo contributo commenta la sentenza, da un lato esaminando l’applicazione della postergazione derivante dall’art. 2467 c.c. alle società per azioni, dall’altro appurando le caratteristiche che assume questo istituto in base alla concomitanza di procedure concorsuali. Infine, viene esaminata la compatibilità tra la disciplina in questione e il prestito obbligazionario, operando una distinzione tra i casi di emissione di obbligazioni presso il pubblico e collocamento di titoli destinato ad un numero ristretto di soci.


2014 - I sindaci e il problema della prorogatio in caso di rinuncia. [Nota a Sentenza]
Parmeggiani, Federico
abstract

Commento a TRIBUNALE BARI, 2 febbraio 2013 concernente i limiti e l'ammissibilità della prorogatio dei sindaci rinuncianti.


2014 - Some rating failures and several regulatory weaknesses: the US and EU perspectives. [Relazione in Atti di Convegno]
Parmeggiani, Federico
abstract

Una panoramica sui problemi regolamentari e le novità legislative concernenti le agenzie di rating.


2013 - La responsabilità dell’agenzia di rating e dell’intermediario finanziario nella vendita dei bond Lehman Brothers. [Nota a Sentenza]
Parmeggiani, Federico
abstract

Analisi delle ripercussioni sul tema della responsabilità delle agenzie di rating in seguito alle sentenze TRIBUNALE DI ROMA, 17 gennaio 2012, n. 835; TRIBUNALE DI TORINO, 30 aprile 2012; TRIBUNALE DI CATANZARO, 2 marzo 2012 concernenti la vendita del bond emessi da Lehman Brothers con cenni di comparazione con la disciplina e la casistica statunitense.


2013 - Rating triggers, market risk and the need for more regulation [Articolo su rivista]
Parmeggiani, Federico
abstract

A rating trigger is a particular type of debt covenant that mandates the borrower to maintain its own credit rating above a certain rating threshold, requiring, in the event of a rating downgrade, the adoption of specific enforceable actions aimed at securing the lender claims from the borrower's higher risk level. Rating triggers lower the cost of borrowing capital, but when activated, they exacerbate the borrower's need for liquidity just at the moment when its credit risk is higher, making the borrower's default more likely to occur. Despite the potential threat posed by rating triggers on debt markets, these contractual devices remain almost unregulated both in the US and in Europe. The purpose of this paper is first to analyse the effects rating triggers can have on overall market risk and second to assess the proliferation of rating triggers among large US and non-US companies in order to establish whether these contractual devices need stricter regulation. The article is divided in two parts. Sections 2 to 5 provide an overview of the different types of triggers and analyse the rationale behind their use in terms of advantages and disadvantages for both issuers and investors. In sections 6 to 9, I perform an empirical analysis by assessing the rating triggers that have been used by Dow Jones Industrial Average Index companies. I then examine the correlation between the use of rating triggers and the companies' risk profiles by measuring their credit ratings and their Altman's Z-Scores in order to find out whether triggers are mostly used by risky companies, capable of being impaired by the triggers' activation and thus posing a threat to market stability. In section 10, I strengthen the analysis by examining whether such correlation also applies to non-US companies which use rating triggers. In section 11 conclusions are drawn suggesting the introduction by US and European regulators of a specific duty to disclose all the rating triggers that listed companies include in bond indentures and in financial contracts every year. © T.M.C. Asser Press.


2012 - Controllo proprietario. [Voce in Dizionario o Enciclopedia]
Parmeggiani, Federico
abstract

Voce "controllo proprietario".


2012 - Quale rating assegnare alle nuove regole sulle agenzie di rating? [Articolo su rivista]
Parmeggiani, Federico
abstract

L’obiettivo del presente contributo è illustrare lo stato attuale della regolamentazione sulle agenzie di rating negli Stati Uniti e nell’Unione europea, cercando di capire se i due ordinamenti in disamina stiano convergendo verso obiettivi comuni, per poi verificare se le norme analizzate siano propedeutiche ai fini rispettivamente perseguiti e, soprattutto, se gli obiettivi ad esse sottesi siano in linea di principio condivisibili ovvero frutto di circostanze occasionali (i.e. dell’esigenza di trovare dei responsabili da sacrificare in nome del ripristino della fiducia nel mercato finanziario). Il nostro proposito è di descrivere e analizzare il fenomeno senza condizionamenti di sorta, tentando di coglierne pregi e difetti attraverso una lettura il più possibile indipendente dal contesto mediatico del momento.


2012 - Rating Triggers, Market Risk and the Need for More Regulation [Working paper]
Parmeggiani, F.
abstract

A rating trigger is a particular type of debt covenant that mandates the borrower to maintain its own credit rating above a certain rating threshold, requiring in the event of a rating downgrade the adoption of specific enforceable actions aimed at securing the lender claims from the borrower's higher risk level. Rating triggers lower the cost of borrowing capital, but in case they are activated they exacerbate the borrower's need for liquidity just in the moment when its credit risk is higher, making the borrower's default more likely to occur. Despite the potential threat posed by rating triggers on debt markets, these contractual devices remain almost unregulated both in the U.S. and in Europe. The purpose of this paper is first to analyze the effects rating triggers can have on overall market risk and second to assess the proliferation of rating triggers among large U.S. companies in order to ensure whether these contractual devices need a stricter regulation. The article is divided in two parts. From section 2 to 5, I provide an overview on the different types of triggers and analyze the rationale behind their use in terms of advantages and disadvantages for both issuers and investors. From section 6 to 9 I perform an empirical analysis by assessing the rating triggers that have been used by Dow Jones Industrial Average index companies. I then examine the correlation between the use of rating triggers and the companies’ risk profiles by measuring their credit ratings and their Altman’s Z-Scores in order to find out whether triggers are mostly used by risky companies, capable of being impaired by the triggers’ activation and thus posing a threat to market stability. Then in section 10 I draw the conclusions suggesting the introduction by U.S. and European regulators of a specific duty to disclose all the rating triggers that listed companies include every year in bond indentures and in financial contracts.


2012 - Società a responsabilità limitata. [Voce in Dizionario o Enciclopedia]
Parmeggiani, Federico
abstract

Voce "società a responsabilità limitata".


2012 - Testo Unico della Finanza [Voce in Dizionario o Enciclopedia]
Parmeggiani, Federico
abstract

Voce "Testo Unico della Finanza"


2010 - I problemi regolatori del rating e la via europea alla loro soluzione. [Articolo su rivista]
Parmeggiani, Federico
abstract

Analisi dei problemi regolamentari posti dalla normativa europea scaturente dal Reg. UE 1060/2009


2010 - I sindaci e la Consob. [Nota a Sentenza]
Parmeggiani, Federico
abstract

Commento critico a CORTE DI CASSAZIONE, Sezione II, Sentenza n. 3251 del 10 febbraio 2009, in materia di rapporti tra sindaci e Consob relativamente ai controlli sulle società quotate.


2010 - L'uscita dalla società di persone: i rapporti tra recesso ed esclusione del socio. [Nota a Sentenza]
Parmeggiani, Federico
abstract

Commento critico in una prospettiva giurdico-economica a CASSAZIONE , I Sezione, 30 gennaio 2009 (Rv. 606498), n. 2438 in materia di recesso ed esclusione del socio


2010 - La regolazione delle agenzie di rating tra tentativi incompiuti e prospettive future. [Articolo su rivista]
Parmeggiani, Federico
abstract

Analisi delle principali problematiche scaturenti dalla regolazione delle agenzie di rating nel contesto statunitense ed europeo.


2009 - Il collegio sindacale e il comitato per il controllo interno: una convivenza possibile? [Articolo su rivista]
Parmeggiani, Federico
abstract

Disamina sulle problematiche di diritto societario e corporate governance relative alla compresenza nelle società quotate del collegio sindacale e del comitato per il controllo interno (oggi comitato controllo e rischi).


2008 - In tema di annullabilità della compravendita di azioni. [Nota a Sentenza]
Parmeggiani, Federico
abstract

Commento critico a CASSAZIONE CIVILE, SEZIONE III, 19 luglio 2007, n. 16031, in materia di annullabilità della compravendita di pacchetto azionario.


2007 - I doveri dei Sindaci nelle Società di Intermediazione Mobiliare. [Nota a Sentenza]
Parmeggiani, Federico
abstract

Commento critico a CASSAZIONE CIVILE, SEZIONE I, 26 gennaio 2006, n. 1534 in materia di doveri dei sindaci nelle SIM.