Nuova ricerca

Patrizia VERRI

Personale tecnico amministrativo
Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze sede Policlinico

Insegnamento: Ulteriori attività formative 2

Tecniche di laboratorio biomedico (Offerta formativa 2023)

Obiettivi formativi

Attraverso la partecipazione a lezioni e seminari, gli studenti acquisiscono maggiori competenze ed aumentano la propria formazione teorica, relativamente alle attività che incontreranno nei laboratori professionalizzanti. Queste diverse realtà contribuiscono ad arricchire il bagaglio culturale degli studenti, in vari ambiti. Per una più completa comprensione degli obiettivi formativi, si rimanda alla lettura dei risultati di apprendimento attesi a seguito dello svolgimento del presente percorso formativo.

Prerequisiti

Essere in possesso di conoscenze teorico-pratiche di fisica, chimica, informatica, biologia, anatomia umana e patologica, istologia e lingua straniera.

Programma del corso

Lezioni frontali: Tecniche forensi (1CFU); Tecniche e Diagnostica Ultrastrutturale (1 CFU). Seminari: Applicazioni in Chimica Clinica automatizzata (0.5 CFU); Introduzione alla Patologia Molecolare Oncologica II ( 0.25 CFU); La Cromatografia (0.25 CFU); La Gas Cromatografia( 0.25 CFU); Gli esami di base della Coagulazione: clinica e laboratorio( 0.5 CFU); La bibliografia in applicazione all'Evidence Based Practice ( 0.5 CFU); Allergologia (0.5 CFU)

Metodi didattici

L'insegnamento viene erogato tramite lezioni frontali ed attività seminariali con il supporto di ausili informatici.La frequenza per le lezioni e i seminari è obbligatoria al 66%, come previsto da regolamento didattico del Corso di Studio: una presenza inferiore non consente l'iscrizione all'appello d'esame.La registrazione delle presenze è effettuata mediante registro firme cartaceo. I docenti sono a disposizione degli studenti previo appuntamento (vedi indicazioni sulla pagina UNIMORE del docente). L'insegnamento è erogato in lingua italiana e in presenza.

Testi di riferimento

Eventuali materiali didattici saranno forniti dai singoli docenti.

Verifica dell'apprendimento

Per le lezioni frontali (Tecniche forensi e tecniche e diagnostica ultrastrutturale) la verifica di apprendimento verrà fatta tramite una prova scritta o orale a discrezione del docente con valutazione in trentesimi della durata di circa 30 minuti; per i seminari l'esame si compone di una prova scritta volta a verificare l'apprendimento delle nozioni (post test con 10 domande di durata di circa 15 minuti) e prevede la compilazione obbligatoria del modulo di gradimento. L'insegnamento Ulteriori attività formative II anno sarà verbalizzato con un giudizio di idoneità

Risultati attesi

Conoscenze e capacità di comprensione: tramite l'attività seminariale e le attività nei Laboratori Professionali dello specifico Settore Scientifico Disciplinare (SSD), lo studente apprende e comprende le basi teorico-pratiche relative agli argomenti proposti; Capacita di applicare conoscenza e comprensione: tramite le attività teorico-pratiche lo studente e in grado di applicare quanto appreso dimostrando di avere compreso le principali nozioni, che riguardano l'attività di laboratorio; Autonomia di giudizio: tramite la frequenza e l'ascolto alle attività seminariali, lo studente e in grado di comprendere, discutere ed esporre quanto appreso; Abilità comunicative: vengono espletate con l'espressione dei concetti appresi in un linguaggio consono al loro livello di conoscenza attraverso eventuali quesiti; Capacita di apprendimento: attraverso gli eventi frequentati lo studente acquisisce un'ulteriore capacita di apprendimento, attraverso nuove metodologie, che gli permetteranno di approfondire la propria formazione in ambito laboratoristico.