Nuova ricerca

BIANCA RIMINI

Professore emerito
Dipartimento di Scienze e Metodi dell'Ingegneria

Insegnamento: Sistemi di produzione automatizzati

Ingegneria meccatronica (D.M.270/04) (Offerta formativa 2022)

Obiettivi formativi

Fornire i criteri generali e i metodi quantitativi che presiedono alla scelta e alla progettazione dei sistemi di produzione.

Prerequisiti

Nessuno

Programma del corso

INTRODUZIONE AI SISTEMI DI PRODUZIONE AUTOMATIZZATI (1 CFU)
Generalità e classificazione dei sistemi di produzione automatizzati; automazione flessibile dei processi produttivi.
Automazione delle produzioni per processo e delle produzioni per parti.
Evoluzione dei sistemi produttivi: il concetto di integrazione gestionale del sistema di produzione. Il sistema CIM (Computer Integrated Manufacturing).
AUTOMAZIONE DELLE PRODUZIONI INDUSTRIALI(3 CFU)
Sistemi automatici e flessibili di fabbricazione FMS (Flexible Manufacturing System). Criteri di progettazione di un sistema FMS.
Sistemi automatici e flessibili di assemblaggio FAS (Flexible Assembling System). Generalità sull'assemblaggio automatico. Elementi costitutivi di una linea flessibile di assemblaggio. Progettazione di una linea flessibile di assemblaggio automatico. Il Design for Assembly (DFA).
Sistemi flessibili di trasporto a guida automatica con carrelli AGV (Automated Guided Vehicle). Caratteristiche e gestione computerizzata dei sistemi AGV. Principali sistemi di guida e loro evoluzione. Criteri di progettazione di un sistema di trasporto flessibile con carrelli AGV.
Sistemi automatizzati di immagazzinamento e stoccaggio. Magazzini intensivi serviti da trasloelevatori. Progetto del magazzino automatico.
GESTIONE DEI SISTEMI DI PRODUZIONE AUTOMATIZZATI (2 CFU)
Problematiche di controllo e sicurezza nei sistemi di produzione automatizzati e in particolare nei sistemi di trasporto AGV e nei magazzini automatici.
Automazione dei flussi informativi: gestione automatica del processo produttivo; funzioni fondamentali di gestione di FMS, FAS, e sistemi AGV; gestione automatica dei magazzini.
La fabbrica come sistema integrato di produzione.

L'accertamento del profitto si baserà su una prova finale su tutto il programma

Metodi didattici

Lezioni frontali in aula, con frequenza non obbligatoria, erogate in italiano.

Testi di riferimento

Appunti forniti dal docente reperibili su Moodle e/o su Teams.
PARESCHI FERRARI PERSONA REGATTIERI – Logistica Integrata e Flessibile, Società Editrice Esculapio
Sistemi di Produzione Automatizzati, CLUP, Milano

Verifica dell'apprendimento

L'esame è svolto in forma scritta e consta di tre domande, di cui due di teoria ed un esercizio numerico.
La prova è superata se si è risposto in modo sufficiente a tutte tre le domande. La durata prevista della prova è di tre ore. La correzione verrà effettuata entro due settimane dalla prova

Risultati attesi

Conoscenza e capacità di comprensione: Tramite le lezioni in aula lo studente conosce le principali tipologie di sistemi di produzione e le rispettive problematiche.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Tramite le esercitazioni numeriche lo studente apprende le principali metodologie di progettazione dei sistemi di produzione.
Autonomia di giudizio: Tramite gli esempi di dimensionamento lo studente migliora le proprie capacità di analisi e valutazioni critiche dei risultati ottenuti.
Abilità comunicative: la prova finale permette di esprimere i concetti appresi in modo appropriato.
Capacità di apprendimento: le attività descritte consentono allo studente di acquisire gli strumenti metodologici per provvedere autonomamente al proprio aggiornamento.