Nuova ricerca

Rita GAMBERINI

Professore Ordinario
Dipartimento di Scienze e Metodi dell'Ingegneria

Insegnamento: Progetto e Gestione di Impianti per le Industrie Digitali e Creative

Ingegneria gestionale (D.M.270/04) (Offerta formativa 2022)

Obiettivi formativi

Il corso tratta i criteri generali per la progettazione e la gestione di impianti per il settore delle industrie creative e/o ad alto uso di soluzioni digitali, con riferimento agli ambienti produttivi ed al terziario, sia sotto l'aspetto tecnico-progettuale, sia sotto quello tecnico-gestionale, rispettando le norme e i regolamenti vigenti. Un focus particolare lo riceveranno produzioni tipiche dei distretti del territorio, quali il fashion e il biomedicale. L'analisi statica di tali sistemi ed impianti, verrà affiancata all'analisi dinamica delle loro componenti principali, allo scopo di comprendere gli effetti di scelte strutturali sulla erogazione del prodotto/servizio e sulla efficienza tecnico-economica degli impianti realizzati o da realizzarsi.

Prerequisiti

Conoscenza delle principali tipologie di impianti presenti all'interno di un sistema industriale per la fornitura di prodotti o servizi (impianti core vs impianti di servizio). Conoscenza delle modalità in cui può essere organizzata la produzione, in relazione alla continuità del processo produttivo (produzione a flusso vs produzione per parti). Capacità di progettare un layout e di gestire in maniera efficiente un impianto industriale. Capacità di valutare la convenienza di un investimento.

Programma del corso

La suddivisione dei contenuti per CFU e il dettaglio degli argomenti trattati possono subire leggere modifiche nel corso dell’insegnamento, anche alla luce delle riposte della classe.

2 crediti saranno dedicati alle seguenti tematiche, orientate alla conoscenza delle peculiarità delle imprese del settore digitale e/o creativo:

- Criteri di ottimizzazione tecnico-economica nella progettazione degli impianti funzionali alla realizzazione di un prodotto o alla fornitura di un servizio nell'ambito delle industrie digitali e creative; esempi.
- Principi teorici, schemi di funzionamento e metodi di progettazione dei principali impianti nell'ambito delle industrie digitali e creative.
- Focus sui distretti del fashion e del biomedicale.

4 crediti saranno dedicati all'utilizzo del simulatore Automod, versione Student, per studiare il comportamento dinamico delle imprese che fanno uso elevato di impianti di produzione e/o di supporto ad elevato uso di soluzioni digitali ed automatizzate.

Metodi didattici

Lezioni ed esercitazioni in aula in lingua italiana.

Le lezioni comprendono una parte teorica, una parte di esercitazioni ed una parte di carattere pratico, durante la quale verranno implementate le simulazioni sul simulatore Automod, versione Student. La parte teorica consolida la comprensione e conoscenza degli argomenti esposti. Le esercitazioni hanno lo scopo di affinare le capacità applicative dello studente e sono dedicate alla soluzione di casi di studio in cui è richiesta la progettazione e/o la gestione di processi logistici e/o produttivi. La sezione dedicata alla analisi dinamica ed alla simulazione di contesti applicativi delle industrie digitali e creative ha lo scopo di mostrare allo studente le complesse interazioni che caratterizzano gli impianti ad elevato uso di soluzioni automatizzate e digitali.

La partecipazione alle lezioni è fortemente consigliata, ma è facoltativa.

Testi di riferimento

Bini V., La supply chain della moda - Strumenti per la gestione globale dell'impresa: dallo sviluppo del prodotto al negozio, ed. Franco Angeli, ISBN: 9788856840612

Koudate A., Suzue T., 2013, Variety Reduction Program, Ed. ISEDI, ISBN 9788880083733

Mosconi F., Montella F., 2017, Dal garage al distretto – Il biomedicale mirandolese. Storia, evoluzione, prospettive. Ed. Il Mulino, ISBN 9788815273567


Verifica dell'apprendimento

L’esame si svolgerà al termine dell’insegnamento secondo il calendario ufficiale degli appelli d’esame.

Esso prevede una prova scritta, costituita da 1 esercizio e 2 domande di teoria. Gli esercizi hanno lo scopo di verificare il conseguimento della capacità di analizzare e risolvere in autonomia problemi di progettazione e gestione di impianti nel settore delle industrie digitali e creative, utilizzando gli approcci presentati nel corso delle lezioni. Le 2 domande di teoria sono volte ad accertare la conoscenza e comprensione dei contenuti del corso, la capacità di collegare e applicare le conoscenze, la padronanza del linguaggio. La prova scritta ha la durata complessiva di tre ore. Ad domanda sono assegnati fino a 8 punti, all'esercizio sono assegnati fino a 16 punti, tuttavia la prova è valutata nel suo complesso solamente se tutte le parti hanno ricevuto una valutazione superiore a 0 punti.

E' lasciata allo studente la possibilità di consegnare una tesina di approfondimento di argomenti trattati nel corso o un elaborato contenente la simulazione di un sistema automatizzato, realizzato mediante il software Automod - versione Student. Questi lavori possono portare ad ottenere fino ad un massimo di 3 punti, che andranno a sommarsi alla valutazione della prova scritta.

Gli esiti della prova scritta vengono comunicati tramite ESSE3 mediamente entro due settimane dalla data di svolgimento della prova. Il voto finale è espresso in trentesimi.
Le regole illustrate si applicano sia ad esami in presenza sia ad esami on line, che potrebbero rendersi necessari per rispondere a situazioni contingenti.

A partire dall'anno accademico 2022-23, nel periodo di interruzione delle lezioni sono previsti: a. un esame riservato agli studenti fuori corso e/o senza obbligo di frequenza, b. un parziale. Il parziale è costituito da 2 domande di teoria ed avrà la durata di 1 ora. Il completamento dell'esame prevederà quindi la sola risoluzione dell'esercizio, avendo a disposizione 2 ore. La prova parziale potrà essere completata solamente durante la sessione invernale.

Risultati attesi

CONOSCENZA E CAPACITA' DI COMPRENSIONE:
Saper conoscere le specificità dei distretti del territorio, quali il biomedicale e il fashion.

CONOSCENZA E CAPACITA' DI COMPRENSIONE APPLICATE:
Saper progettare e gestire gli impianti funzionali alla realizzazione di un prodotto o alla fornitura di un servizio nell'ambito delle industrie digitali e creative.
Saperne tracciare gli schemi di funzionamento.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO: Saper analizzare ed ottimizzare da un punto di vista tecnico economico gli impianti funzionali alla realizzazione di un prodotto o alla fornitura di un servizio nell'ambito delle industrie digitali e creative, valutando le complessità che emergono nel passaggio da una analisi di tipo statico ad una di tipo dinamico.

ABILITA' COMUNICATIVE: Saper descrivere il comportamento statico e dinamico di impianti funzionali alla realizzazione di un prodotto o alla fornitura di un servizio nell'ambito delle industrie digitali e creative, all'interno di soluzioni digitali in grado di perseguirne l'ottimizzazione.

CAPACITA' DI APPRENDERE: Saper comprendere il funzionamento statico e dinamico di impianti funzionali alla realizzazione di un prodotto o alla fornitura di un servizio nell'ambito delle industrie digitali e creative, allo scopo di perseguire una installazione ottimale in primis ed un successivo processo di miglioramento continuo, al variare delle risorse a disposizione e nel rispetto delle complessità del contesto di riferimento.