Nuova ricerca

Marina Giovanna MURAT

Professore Associato presso: Dipartimento di Economia "Marco Biagi"

Insegnamento: International trade theory and policy

INTERNATIONAL MANAGEMENT - Management internazionale (D.M.270/04) (Offerta formativa 2018)

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire gli elementi essenziali di economia internazionale, di istituzioni internazionali e di politica commerciale, in una costante relazione con lo studio di casi concreti sui singoli temi. Il superamento dell'esame dà diritto a 6 crediti formativi.
Chi non frequenta il corso ha comunque la possibilità di preparare interamente l'esame sul programma del libro.

Prerequisiti

Microeconomia, macroeconomia, matematica.

Programma del corso

Il commercio nell'economia globale (Feenstra-Taylor 1). Tecnologia e commercio internazionale (F-T 2). Il modello a fattori specifici (F-T 3). Dotazioni e scambi (F-T 4). La mobilità internazionale di capitale e lavoro (F-T 5). Rendimenti crescenti e concorrenza imperfetta (F-T 6). Delocalizzazione produttiva di beni e servizi (F-T 7).

Metodi didattici

Gli argomenti teorici verranno presentati con l’ausilio di grafici e in forma analitica, usando semplici concetti di analisi matematica. Si farà costantemente riferimento a casi ed esempi relativi al mondo reale. Si svolgeranno esercitazioni in classe, che serviranno a consolidare la preparazione e a fornire agli studenti una chiara idea della prova di esame.

Testi di riferimento

Feenstra R, A. Taylor, International Trade, 2011, 2nd edition, Worth Publishers.

Verifica dell'apprendimento

L’esame consiste in una prova scritta che dura un'ora. Un esempio di esame è consultabile sulla pagina dolly del corso.

Risultati attesi

Conoscenza e capacità di comprensione: le lezioni in aula e le letture suggerite forniscono allo studente gli elementi necessari per analizzare i meccanismi principali degli scambi internazionali. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: con le esercitazioni in aula, lo studente è in grado di applicare le conoscenze acquisite alla comprensione delle politiche commerciali. Autonomia di giudizio: tramite lo studio del materiale del corso lo studente è in grado di capire, discutere criticamente ed esporre modelli teorici e applicazioni alle politiche internazionali. Abilità comunicative: la prova scritta permette di sviluppare la capacità a presentare le conoscenze acquisite in modo sintetico ed efficace, di esprimere i concetti appresi con linguaggio appropriato e di sostenere una discussione in merito agli argomenti trattati. Capacità di apprendimento: le attività descritte forniscono allo studente gli strumenti metodologici necessari per mantenere autonomamente il proprio aggiornamento e per proseguire gli studi.