Nuova ricerca

Marco FURINI

Professore Ordinario
Dipartimento di Comunicazione ed Economia

Insegnamento: Laboratorio di comunicazione multimediale

Scienze della comunicazione (D.M. 270/04) (Offerta formativa 2023)

Obiettivi formativi

Modulo 1:
Il corso ha l’obiettivo di favorire l’acquisizione delle conoscenze e competenze di base dell’informatica nell’ambito della progettazione di prodotti grafici legati alla creazione e realizzazione di forme di comunicazione digitale.

Modulo 2:
Il corso intende fornire le basi teoriche e tecniche di progettazione grafica e audiovisiva per costruire un progetto transmediale di storytelling digitale, attraverso l'approfondimento di software e l'analisi di esempi chiave. Inoltre, si prefigge di offrire gli strumenti basilari per comprendere, analizzare e applicare il linguaggio dei media digitali e le loro potenzialità espressive.

Al termine dell’insegnamento gli studenti saranno in grado di:
- riconoscere le caratteristiche tecniche delle principali forme di comunicazione digitale;
- trasformare le competenze teoriche in competenze pratiche;
- acquisire la metodologia informatica necessaria per affrontare il processo di creazione di comunicazioni digitali per le reti digitali;
- progettare e produrre contenuti audiovisivi per il web;
- analizzare produzioni e pratiche transmediali.

Per una più completa comprensione degli Obiettivi formativi, si rimanda alla lettura dei Risultati di apprendimento attesi.

Prerequisiti

Nessuno. E’ comunque auspicabile avere un minimo di conoscenza dei termini usati comunemente in informatica.

Programma del corso

Modulo 1
Il corso è suddiviso in cinque parti.

Nella prima parte verranno trattati i seguenti argomenti (1 CFU, 8 ore):
- Rappresentazione delle informazioni digitali
- Lo scenario e le comunicazioni digitali nella rete Internet

Nella seconda parte verranno trattati i seguenti argomenti (1 CFU, 8 ore):
- Le immagini
- La compressione delle immagini

Nella terza parte verranno trattati i seguenti argomenti (1 CFU, 8 ore):
- Il segnale audio
- La compressione del segnale audio

Nella quarta parte verranno trattati i seguenti argomenti (1 CFU, 8 ore):
- Il segnale video
- La compressione del segnale video

Nella quinta parte verranno trattati i seguenti argomenti (2 CFU, 16 ore):
- I software per la comunicazione multimediale
- La progettazione di comunicazioni multimediali (immagini, audio e video) per le reti digitali

Modulo 2:
Il corso è suddiviso in due parti.

Nella prima parte (3 CFU, 24 ore), "Dal progetto al software" si affronteranno argomenti funzionali alla realizzazione di un progetto audiovisivo e si presenteranno i progetti da realizzare (che variano da anno ad anno), in particolare:

- Modelli e strumenti di content design: dall'idea alla sceneggiatura
- Basi di linguaggio audio-visivo: fotografia, video-making, montaggio
- Dalla retorica visiva alla slide narrativa
- Dal progetto al software

Nella seconda parte, "Pratiche transmediali" (3 CFU, 24 ore), si approfondiranno temi e modalità attraverso le quali storytelling, social media e gli strumenti della comunicazione digitale impattano sulla società contemporanea, dalla pubblicità all'organizzazione aziendale, sino alla politica e alla produzione di contenuti per streaming on-demand, in particolare:

- Software culture e social remix
- Elementi e teorie dei media digitali: supporto, interfaccia, database, convergenza, evoluzione
- Tra grafica e digital storytelling. Case studies (serialità, memefication, social remix)
- Prospettive: rizoma, piattaforma, codice, veridicità

Metodi didattici

Modulo 1 and 2
Il corso prevede lezioni frontali ed esercitazioni in laboratorio. La frequenza non è obbligatoria, ma vivamente consigliata.
Le lezioni verranno registrate e rese disponibili agli studenti sulla piattaforma ONELab del Dipartimento di Comunicazione ed Economia.
L’insegnamento si svolge in lingua italiana.

Testi di riferimento

Modulo 1
Testi obbligatori:
- M. Furini, Comunicazioni Multimediali. Fondamenti di informatica per la produzione e gestione di flussi audio-video nella rete Internet (Franco Angeli, 2018). ISBN: 8891761818
- Materiali aggiuntivi indicati dal docente a lezione e resi disponibili sulla pagina Moodle del corso.

Modulo 2
Testi obbligatori:
- Dispense e materiali messi a disposizione dal docente a lezione e resi disponibili sulla pagina Moodle del corso.

Verifica dell'apprendimento

Modulo 1
La verifica dell’apprendimento si realizza tramite una prova PRATICA da svolgersi autonomamente e da consegnare prima delle sessioni d’esame istituzionali. Il periodo di consegna viene specificato durante il corso e reso pubblico mediante le piattaforme di LMS del dipartimento. Nella prova PRATICA si verificano le competenze pratiche. Se lo studente raggiunge la sufficienza del voto alla prova pratica (18 punti su 30) può accedere alla prova SCRITTA.
La prova SCRITTA si svolge nelle sessioni d’esame istituzionali.
La prova scritta sarà composta da domande a risposta chiusa e da domande a risposta aperta. Il numero delle domande può variare da 20 a 30 e il valore di ognuna di esse verrà specificato ogni volta nel compito.
Il tempo a disposizione per la prova SCRITTA è di 30 minuti.
Nella prova scritta si verifica la conoscenza delle teorie informatiche alla base dei prodotti di comunicazione multimediale e la capacità di svolgere analisi di situazioni reali di comunicazioni multimediali.
Se lo studente raggiunge la sufficienza del voto allo scritto (18 punti su 30), il voto finale è ottenuto dalla media delle valutazioni ottenute nella prova PRATICA e nella prova SCRITTA.
Salto di appello: in caso di insufficienza grave allo scritto (punteggio inferiore a 12) e/o di assenza ingiustificata all'appello scritto (iscrizione su Esse 3 e non presenza allo scritto), non sarà possibile sostenere l’esame nell'appello successivo.

Modulo 2
La verifica dell’apprendimento si realizza tramite una prova PRATICA e una prova SCRITTA.
La prova PRATICA è divisa in progetti da svolgersi autonomamente e da consegnare per le sessioni d’esame istituzionali. Termini e modalità di consegna vengono specificati durante il corso e resi pubblici mediante le piattaforme di LMS del dipartimento. Nella prova PRATICA si verificano le competenze pratiche trattate nel corso. La prova vale 21 punti su 30.
La prova SCRITTA avviene in due parti per valutare la capacità degli studenti e delle studentesse di elaborare gli argomenti trattati nella parte teorica. a) La prima parte consiste nella redazione di una relazione su un argomento a scelta tra quelli trattati nel corso attraverso la quale dimostrare di sapere utilizzare in modo originale, preciso e argomentato il materiale teorico del corso. Termini e modalità di consegna vengono specificati durante il corso e resi pubblici mediante le piattaforme di LMS del dipartimento; b) La seconda parte consiste in un quiz di 16 domande a risposta multipla per verificare la conoscenza di specifici argomenti teorici del corso. La prova scritta vale 10 punti su 30 (6 punti per la relazione, 4 punti per il quiz).

Risultati attesi

Modulo 1 e 2
Conoscenza e capacità di comprensione:
Al termine dell’insegnamento gli studenti saranno in grado di:
- IDENTIFICARE le principali teorie informatiche, di cultura digitale e contest design alla base delle comunicazioni multimediali.
- APPLICARE le teorie informatiche, di cultura digitale e contest design a situazioni reali e PROGETTARE prodotti di comunicazione multimediale per le reti digitali

Conoscenza e capacità di comprensione applicate:
Al termine dell’insegnamento gli studenti saranno in grado di:
- SAPER LEGGERE e INTERPRETARE le specifiche tecniche di hardware e software, strumenti di progettazione e le diverse forme e pratiche di cultura digitale per la produzione di comunicazioni multimediali.
- APPLICARE le conoscenze apprese per progettare comunicazioni multimediali.
- OSSERVARE ed ANALIZZARE in modo adeguato prodotti di comunicazione multimediali nel contesto delle reti digitali.

Autonomia di giudizio:
Al termine dell’insegnamento gli studenti saranno in grado di:
- DEFINIRE e DISCUTERE in modo appropriato concetti quali rappresentazione e compressione di segnali digitali (immagini, audio e video), progettazione audiovisiva, social remix, convergenza culturale.
- ESPRIMERE un giudizio critico su prodotti di comunicazione multimediale.

Abilità comunicative:
Al termine dell’insegnamento gli studenti saranno in grado di:
- SAPER UTILIZZARE teorie e concetti informatici, teorie e concetti di cultura digitale e content design, nella produzione di comunicazioni multimediali.
- SAPER PROGETTARE varie forme di comunicazioni multimediali (immagini, audio e video) per un utilizzo nelle reti digitali.

Capacità di apprendere:
Al termine dell’insegnamento gli studenti saranno in grado di:
- DIMOSTRARE di aver appreso i limiti e le potenzialità degli strumenti e delle teorie informatiche, degli strumenti e delle teorie di cultura digitale e content design nell’ambito delle comunicazioni digitali per le reti digitali.
- SVILUPPARE la capacità di utilizzare prodotti hardware e software, strumenti e teorie di cultura digitale e content design per produrre in maniera autonoma prodotti di comunicazioni digitale.