Nuova ricerca

Giacomo CABRI

Professore Ordinario presso: Dipartimento di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche sede ex-Matematica

Insegnamento: Fisica e informatica

MEDICINA E CHIRURGIA (D.M.270/04) (Offerta formativa 2018)

Obiettivi formativi

FISICA:
Gli studenti dovrebbero acquisire i fondamenti delle scienze di base necessarie per la comprensione del comportamento della materia vivente. Inoltre gli studenti dovrebbero acquisire una formazione scientifica che da una parte sia propedeutica a corsi di insegnamento più direttamente legati ai contenuti professionalizzanti del Corso di Laurea e dall'altra fornisca elementi culturali di base indispensabili per chiunque operi a vario titolo nel mondo della sanità.

INFORMATICA:
Il primo obiettivo e' quello di fare acquisire una alfabetizzazione informatica, strumento indispensabile sia durante l'iter degli studi che nelle future attivita' professionali. In particolare conoscere l'architettura di un sistema semplificato di elaborazione dati, la codifica e l'organizzazione dell'informazione, le principali funzioni di un sistema operativo, le funzionalita' generali della elaborazione dei testi, dei fogli elettronici, della graficazione dati, dei sistemi di gestione di basi di dati, i concetti basilari delle reti telematiche ed i principali servizi offerti dalla rete Internet. La metodologia didattica prevede lezioni integrate durante tutto il corso con esercitazioni individuali al calcolatore.

Prerequisiti

FISICA:
Gli studenti dovrebbero possedere le seguenti conoscenze di base della matematica:
-funzione reale di variabile reale
-notazione decimale e binaria
-natationi scientifiche dei numeri
-logaritmi decimali e naturali
-funzione esponenziale,parabolica,iperbolica
-vettori ed analisi vettoriale
-Operatori Differenziali
Operatori Integrali
-Grafici lineari vs assi lineari,semilogaritmici e bilogaritmici

INFORMATICA:
Nessuno

Programma del corso

FISICA:
grandezze e unità di misura del Sistema internazionale;statica e dinamica dei liquidi e dei fuidi in moto laminare e turbolento,correnti elettriche e segnali fisiologici,sviluppo in serie di Fourier di segnali periodici,valore efficace di un segnale armonico,segnali box,rampa,esponenziali,a denti di sega,gaussiani,poissoniani(unipolari ebipolari),impedenzionmetria tessutale erisonanza,Biavector,onde acustiche ed udito,radiazioni elettromagnetiche non ionizzanti e la visione; radiazioni ionizzanti,nuclidi radioattivi e radioprotezione.Bilancio calorimetrico del corpo umano.

INFORMATICA:
L'architettura di un elaboratore elettronico digitale; La codifica e l'organizzazione dell'informazione; Tipologie di dati, la conversione analogico/digitale per segnali ed immagini e formato dei file; I dispositivi Hardware; Le principali funzioni di un sistema operativo (caso di studio: MS-Windows); Concetto di algoritmo e linguaggi di programmazione; Programmi applicativi: gli strumenti di aiuto per l'utilizzo di software applicativo, le funzionalita' generali della elaborazione dei testi, dei fogli elettronici, della graficazione dati, dei sistemi di gestione di basi di dati (casi di studio MS-Word, MS-Excel); I concetti basilari delle reti telematiche ed i principali servizi offerti dalla rete Internet.

Metodi didattici

INFORMATICA:
Lezioni frontali ed esercitazioni pratiche al calcolatore nelle quali gli studenti (1 o 2 per ogni PC) svolgono esercizi preparati dal docente riguardanti un S/W di sistema e S/W applicativi per l’elaborazione di testo e fogli elettronici. Nel laboratorio informatico non viene data a priori una spiegazione del “come si fa”, ma lo studente è stimolato, cercando di risolvere gli esercizi, all’uso autonomo delle “Guide” disponibili nel S/W stesso oppure on line. Il docente riceve gli studenti su appuntamento per chiarimenti e tutoraggio personalizzato.

FISICA:
Lezioni frontali con registrazione della lezione, con esempi numerici ed esercizi assegnati;
Videoproiezione con registrazione della lezione; Files di studio segnalati e messi a disposizione degli studenti;Visite guidate a strutture

Testi di riferimento

FISICA:
Fisica Biomedica,E.Zingoni-Ed.Zanichelli;
Elementi di Fisica ,F.Borsa-D.Scannicchio,Ed.Edises;
Complementi di Fisica,S.Salamanna,Ed.Adriatica;
Intermediate Physics for Medicine and Biology,Russel K.Hobbie,3rd Edition,AIP Press-Springer
PHYSICS,E.Jones-R.Childers,McGrawHill,3rd Edition

INFORMATICA:
CURTIN D.P. e altri - Informatica di base - McGraw-Hill
ECDL - La guida McGraw-Hill alla Patente Europea del Computer - McGraw-Hill

Verifica dell'apprendimento

INFORMATICA:
Dove appropriato, durante il corso viene chiesto agli studenti di risolvere direttamente in aula e consegnare in forma scritta, problemi su argomenti affrontati in quella lezione. Questi test sono in forma anonima o nominale a scelta della studente e non incidono sulla valutazione finale, ma sono utili al docente per verificare la comprensione degli argomenti trattati. L'esame prevede lo svolgimento di un esercizio al calcolatore simile ad uno di quelli affrontati durante le esercitazioni ed una prova orale sugli argomenti affrontati nelle lezioni frontali. Durante la prova orale puo’ essere richiesta la risoluzione di quesiti logico/numerici. Per la valutazione viene dato peso uguale ai due tipi di prova

FISICA:
In forma scritta con domande a risposta aperta, offerta di due prove parziali in itinere, eventuale prova orale dopo due esiti negativi nella stessa sessione o nelle due sessioni annuali.

Risultati attesi

INFORMATICA:
"Conoscenza e capacità di comprensione":
Tramite lezioni in aula ed esercitazioni al computer lo studente acquisisce una alfabetizzazione informatica.
"Capacità di applicare conoscenza e comprensione":
Gli esercizi su semplici algoritmi consentono allo studente di sviluppare abilita’ logiche
"Abilità comunicative":
Lasciando libertà nel modo di risolvere gli esercizi al calcolatore proposti dal docente e confrontando le proprie soluzioni con quelle proposte da altri, lo studente sviluppa la capacita’ di presentare i dati in modo efficace e conciso.
"Capacità di apprendimento":
L’uso delle "Guide" relative ai S/W utilizzati durante le esercitazioni mette in grado lo studente di poter affrontare agevolmente l’utilizzo futuro di nuovi S/W da utilizzare nella pratica o nella ricerca clinica. Il corso quindi consente allo studente di acquisire gli strumenti metodologici per potere provvedere autonomamente al proprio aggiornamento.