Nuova ricerca

FRANCESCO MEZZADRI

Ricercatore t.d. art. 24 c. 3 lett. B
Dipartimento di Ingegneria "Enzo Ferrari"

Insegnamento: Metodi Numerici per l'Ingegneria

Ingegneria del veicolo (Offerta formativa 2024)

Obiettivi formativi

Analisi ed implementazione dei metodi numerici per la risoluzione di problemi differenziali e di ottimizzazione.

Prerequisiti

Nessuno. Il corso non prevede propedeuticità.

Programma del corso

Equazioni differenziali alle derivate parziali (3 CFU): metodi alle differenze finite e agli elementi finiti.
Ottimizzazione numerica (6 CFU suddivisi come segue): programmazione lineare e metodo del simplesso (2 CFU), programmazione non lineare vincolata e non vincolata (1.5 CFU), condizioni di ottimalità e problemi di complementarità (1 CFU), metodi numerici di risoluzione (metodi di discesa, di penalità, SQP) (1.5 CFU).

Metodi didattici

Lezioni frontali. Il corso è erogato in presenza in lingua italiana.


Testi di riferimento

Il corso prevede le dispense fornite dai docenti. Esse sono reperibili nel gruppo teams del corso.

Per approfondimenti, è possibile fare riferimento anche ai seguenti testi.

- J.M. Ortega, Numerical Analysis - A Second Course, Academic Press (New York), 1972
- G.E. Forsythe and W.R. Wasow, Finite difference methods for partial differential equations, John Wiley&Sons, 1960
- J. Nocedal e S.J. Wright, Numerical Optimization, Springer, 2006

Verifica dell'apprendimento

Prova scritta obbligatoria sui contenuti del corso e prova orale facoltativa.
La prova scritta consiste in domande aperte ed esercizi. Ciascuna domanda / esercizio avrà un punteggio massimo (generalmente compreso tra 2 e 6 punti, a seconda della complessità della domanda) che sarà riportato nel testo della prova. L'attribuzione del punteggio a ciascuna domanda terrà conto, in particolare, di correttezza, completezza, chiarezza e rigore matematico / metodologico.
Il totale dei punti nella prova scritta sarà di 33 punti, di cui 11 attribuiti alla parte di equazioni differenziali e 22 alla parte di ottimizzazione. Il voto finale corrisponderà al punteggio ottenuto nella prova scritta, senza pesi. La lode sarà assegnata solo con punteggi superiori a 32.

La prova orale è facoltativa, si svolge nello stesso appello della prova scritta e può portare un aumento o una diminuzione del voto dello scritto. Non è possibile rifiutare l'esito della prova orale.
Un appello, rispettivamente, nei mesi di gennaio, febbraio, aprile, giugno, luglio e settembre. Non si svolgeranno altri appelli al di fuori di quelli stabiliti.


Risultati attesi

Lo studente alla fine del Corso sarà in grado di utilizzare i metodi numerici presentati nel corso.

Obiettivi Formativi:

- Conoscenza e capacità di comprensione: al termine del corso lo studente conoscerà e sarà in grado di comprendere i metodi presentati nel corso per la risoluzione di problemi differenziali e di ottimizzazione.

- Capacità di applicare conoscenza e comprensione: al termine del corso lo studente sarà in grado di applicare i metodi presentati nel corso.


- Abilità comunicative: al termine del corso lo studente sarà in grado di relazionare sugli argomenti presentati nel corso con un linguaggio appropriato.

-Capacità di apprendimento: al termine del corso, lo studente sarà in grado di approfondire autonomamente lo studio di metodi numerici utili alla soluzione di problemi ingegneristici.