Nuova ricerca

CIRO POLIZZI

presso: Dipartimento di Giurisprudenza

presso: Dipartimento di Economia "Marco Biagi"

Insegnamento: Informatica

GIURISPRUDENZA (D.M. 270/04) (Offerta formativa 2021)

Obiettivi formativi

Lo studente acquisirà una solida conoscenza dei principi fondamentali dell’Informatica and Communication Technology, nonchè le competenze pratiche per l’utilizzo di alcuni applicativi.

Prerequisiti

Nessuno

Programma del corso

L’insegnamento di informatica deve contemperare diversi obbiettivi:
• comprendere i principali fondamenti teorici delle scienze dell’informazione;
• acquisire la padronanza di strumenti dell’informatica;
• utilizzare tali strumenti per la soluzione di problemi significativi in generale, ma in particolare connessi allo studio delle altre discipline;
• acquisire la consapevolezza dei vantaggi e dei limiti dell’uso degli strumenti e dei metodi informatici e delle conseguenze sociali e culturali di tale uso.
Questi obiettivi si riferiscono ad aspetti fortemente connessi fra di loro, che vanno quindi trattati in modo integrato mantenendo su di un piano paritario teoria a pratica.

Metodi didattici

Il corso si compone di 42 ore di lezione ed ha come obiettivi:
- Fornire esempi pratici e diretti, evitando, quando possibile, esercizi astratti e poco concreti;
- Disegnare scenari di utilizzo reale dell'applicativo, del linguaggio di programmazione o del sistema utilizzato durante il corso;
- Costruire progetti realistici, partendo dalle fondamenta per arrivare, passo dopo passo, al raggiungimento degli obiettivi del corso;
- Rendere gli allievi autonomi nel risolvere la gran parte delle problematiche che incontreranno una volta concluso il loro percorso formativo;
- Consigliare i migliori manuali, dispense e risorse in rete;

Testi di riferimento

1) V. COLOMBA (a cura di), I diritti del Cyberspazio, Diabasis – Parma - 2015.

Verifica dell'apprendimento

Per coloro che non frequentano il corso l’esame si svolge in forma orale con una struttura a "cono rovesciato" che procede da domande più generali a domande più specifiche e di dettaglio. Nel corso del colloquio saranno poste 4 domande. La durata media dell'esame non si estende oltre i 30 minuti. - Per coloro che frequentano il corso, durante il periodo di lezione, si richiede la partecipazione ad un test scritto che verrà poi valutato in trentesimi. L’esame finale è di tipo orale tradizionale, con una struttura "a cono rovesciato" che procede da domande più generali a domande più specifiche e di dettaglio. Nel corso del colloquio saranno poste 3 domande. La durata media dell'esame non va oltre i 20 minuti. La valutazione del colloquio orale dipende dal livello argomentativo, dalla proprietà di linguaggio e dalla adeguatezza delle risposte fornite ai quesiti posti. La frequenza è determinata dai due requisiti della presenza alle lezioni e della redazione della relazione scritta.

Risultati attesi

Alla fine del corso sarà verificata la conoscenza e la comprensione della materia acquisite dagli studenti, nonchè la loro effettiva capacità di apprendimento. Gli studenti saranno valutati in base alla comprensione delle nozioni apprese ed alla loro capacità di applicare al ragionamento giuridico. Durante le procedure di valutazione, sarà stimolata la capacità di giudizio degli studenti e verificata la loro abilità comunicativa.
Conoscenza e capacità di comprensione. Conoscenza generale dei temi fondamentali del diritto delle nuove tecnologie.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione. Capacità di analizzare con consapevolezza i problemi legati alle dinamiche del cyberspazio; acquisizione di un metodo di analisi teorico-pratica come componente della capacità di esaminare situazioni complesse in contesti di studio e lavorativi. Autonomia di giudizio. Capacità di raccogliere e interpretare criticamente informazioni e dati complessi nello specifico campo di studi (a partire da sentenze e documenti internazionali). Abilità comunicative. Capacità di comunicare ad un pubblico di non specialisti informazioni, idee, problemi e soluzioni nello specifico campo disciplinare con proprietà di linguaggio e buona articolazione di pensiero.
Capacità di apprendimento. Acquisizione dei riferimenti, degli strumenti e della capacità di apprendimento necessari per arricchire ulteriormente le competenze teoriche acquisite e per applicare tali competenze, consolidate anche da una disamina pratica, pure ad altri insegnamenti del corso di studio.