Nuova ricerca

Alessia CADAMURO

Professore Associato
Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze - sede Palazzo Dossetti

Insegnamento: Tecnologie digitali e sviluppo psicologico

Digital education (Offerta formativa 2024)

Obiettivi formativi

Il corso intende approfondire le dinamiche psicologiche implicate nell'interazione della persona con i media digitali, con un approfondimento specifico sui robot sociali e sui social network, e il variare di tali dinamiche in funzione dell’età.
Verranno descritti i processi psicologici che li rendono funzionali o disfunzionali, così come le potenzialità, per lo sviluppo.
Sarà anche analizzato il ruolo delle strutture educative per la promozione di un uso consapevole e sicuro delle nuove tecnologie.
Verrà infine analizzata la psicologia dei videogiochi.

Per una più completa comprensione degli obiettivi formativi, si rimanda alla lettura dei risultati di apprendimento attesi a seguito dello svolgimento del presente percorso formativo

Prerequisiti

Psicologia dello sviluppo e dell'educazione

Programma del corso

1 (CFU, pari a 2 ore di didattica in presenza, 4 ore di videolezioni pre-registrate, 1 ore di didattica interattiva):
I. Che cosa sono i media digitali e perché ci stanno cambiando
II. Chi sono e quanti sono i nativi digitali
III. La mente dei nativi digitali
1 (CFU, pari a 2 ore di didattica in presenza, 4 ore di videolezioni pre-registrate, 1 ore di didattica interattiva):
IV. L’identità dei nativi digitali
V. Le relazioni dei nativi digitali
VI. Educare il nativo digitale
1 (CFU, pari a 2 ore di didattica in presenza, 4 ore di videolezioni pre-registrate, 1 ore di didattica interattiva):
VII.Evoluzione degli artefatti tecnologici e sviluppo nel ciclo di vita
VIII. Internet e tecnologie digitali nel ciclo di vita
IX. Robotica dello sviluppo: interagire e costruire
X. Umanità aumentata – Aspetti funzionali e disfunzionali delle tecnologie del futuro
1 (CFU, pari a 2 ore di didattica in presenza, 4 ore di videolezioni pre-registrate, 1 ore di didattica interattiva):
XI. I pericoli e le promesse della tecnologia
XII. Psicologia dei videogiochi
XIII. identità e videogiochi
1 (CFU, pari a 2 ore di didattica in presenza, 4 ore di videolezioni pre-registrate, 1 ore di didattica interattiva):
XIV. Immersività e videogiochi
XV. Videogiochi tra emozioni e cognizione
XVI. Psicopatologia del videogioco

Metodi didattici

Il corso si svolge in modalità blended e in lingua italiana. Si articola in attività di Didattica Erogativa (DE) e di Didattica Interattiva (DI).
Le lezioni in presenza (DE, 10 ore) sono erogate in un ambiente di videoconferenza che consente la partecipazione attiva degli studenti. Nella pagina dedicata su dolly.blended.unimore.it sono disponibili videolezioni preregistrate di durata inferiore ai 30 minuti e materiali di studio (DE, 20 ore).
Compongono le attività di DI sessioni in web-conference interattiva (aule virtuali, numero ore) e attività formative di comunicazione e collaborazione come forum, valutazione formativa, lavori di gruppo (5 ore).
La scansione delle attività in ore potrebbe subire modifiche durante lo svolgimento del corso alla luce dei feedback degli studenti e delle studentesse ed elementi di natura organizzativa.

Testi di riferimento

1) Riva, G. (2019). Nativi digitali. Crescere e apprendere nel mondo dei nuovi media. Il Mulino.
2) Mazzoni, E., Benvenuti, M. (2019). Developmental technologies. Maggioli Editore
3)Triberti, S., Argenton, L. (2013). Psicologia dei videogiochi
Come i mondi virtuali influenzano mente e comportamento. Apogeo Education - Maggioli Editore



Verifica dell'apprendimento

L'esame sarà scritto a domande aprte (6). Tempo previsto : 90 minuti. saranno assegnati 5 punti massimi per ciascuna risposta.

Gli indicatori di valutazione della prova sono:

- Capacità di esporre le conoscenze (20 %)

- Capacità di collegare le conoscenze (20 %);

- Padronanza del linguaggio psicologico (20 %);

- Capacità di discutere gli argomenti (20 %)

- Capacità di approfondire gli argomenti (20 %).
Il voto è espresso in trentesimi ed è necessario al fine del superamento dell’esame il raggiungimento della soglia dei 18/30 (vale a dire una preparazione ragionevolmente sufficiente sia dal punto di vista dei contenuti sia dal punto di vista del linguaggio espositivo utilizzato).

Risultati attesi

Conoscenza e comprensione - Avanzate conoscenze dei modelli teorici elaborati dalla disciplina.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione - Saper applicare alla ricerca e alla prassi i modelli teorici elaborati dalla disciplina Essere in grado di utilizzare i metodi della ricerca qualitativa e quantitativa in funzione delle situazioni problematiche in ambito educativo.
Autonomia di giudizio - Saper confrontare fra loro modelli interpretativi; saper interpretare pratiche e problematiche psicologiche anche alla luce dei risultati della ricerca nazionale e internazionale in relazione ai contenuti trattati nei due corsi.
Abilità comunicative - Esprimere i concetti appresi con linguaggio appropriato e di sostenere discussioni in merito agli argomenti trattati; entrare in relazione con soggetti in situazione educativa con le loro figure di riferimento per creare sinergia e alleanza formativa, anche in situazioni di comunicazione interculturale; condurre colloqui e interviste; comunicare e lavorare in team.
Capacità di apprendimento - Capacità di accesso a fonti informative plurime e a qualificate banche-dati della ricerca accademica. Capacità di riflettere sulle proprie prestazioni professionali e di autovalutare le proprie conoscenze e competenze in ordine allo stato dell'arte e ai propri obiettivi. Provvedere autonomamente al proprio aggiornamento per migliorare le proprie conoscenze e abilità professionali.