Foto personale

Pagina personale di Daniela FONTANA

Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche
Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche - Sede Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche

Contenuti Insegnamento: Geologia

Corso di studio: SCIENZE NATURALI (D.M. 270/04) (offerta formativa anno 2017)
  • CFU: 12
  • SSD: GEO/02

Obiettivi formativi

Obiettivi del corso sono fornire allo studente le seguenti capacità - utilizzare una corretta terminologia geologica- conoscere gli strumenti necessari per lo studio e la descrizione dei corpi sedimentari;- effettuare ed interpretare analisi di base per definire origine, tessitura e composizione di rocce sedimentarie: acquisire la capacità di ricostruire l’evoluzione geologica e sedimentaria dei differenti ambienti. - presentare in modo logico, conciso e rigoroso, in varie forme e con diversi strumenti, obiettivi, concetti, dati e procedure della geologia.- dialogare e relazionarsi con le diverse figure professionali potenzialmente coinvolte in attività di raccolta e interpretazione dei dati geologici.- comunicare efficacemente dati tecnici in lingua inglese.- utilizzare strumenti informatici per raccogliere ed elaborare i dati, le informazioni ed i risultati conseguiti.

Prerequisiti

Lo studente deve avere buona padronanza degli elementi di Mineralogia e degli Elementi di Geografia Fisica.

Programma del corso

Forma e dimensioni della Terra. Massa e densità della Terra. La struttura interna del pianeta. Crosta continentale Crosta oceanica. Tettonica a placche. Processi di alterazione chimica e fisica delle rocce. Il trasporto sedimentario. Deposizione. Ambienti di formazione delle rocce sedimentarie: ambienti continentali, di transizione, ambienti marini. Torbiditi. Diagenesi. Classificazione e riconoscimento delle rocce sedimentarie. La stratificazione. Le Unità Stratigrafiche Formali. Unità litostratigrafiche. Litostratigrafia del sottosuolo. Unità cronostratigrafiche e geocronologiche. Facies. Discontinuità e discordanze. Correlazioni stratigrafiche. Dinamica delle successioni sedimentarie. Eustatismo. Subsidenza. Variazioni relative del livello del mare. Trasgressioni e regressioni. Sforzi e deformazioni delle rocce. Fratture, pieghe e faglie. Carte geologiche, le sezioni geologiche. Cenni sulla formazione, stratigrafia e tettonica della catena Appenninica

Testi di riferimento

Casati Pompeo SCIENZE DELLA TERRA Vol.1 Elementi di geologia generale Città Studi Edizioni Bosellini A., Mutti E. e Ricci Lucchi F., Rocce e successioni sedimentarie, UTET, Torino, 1989.

Metodi Didattici

Lezione classica frontale ex cathedra. Lavoro in aula assistito e attività di laboratorio e di terreno.

Verifica dell'apprendimento

La verifica dell'apprendimento avverrà durante il corso attraverso prove pratiche, compiti in aula e in laboratorio. L'esame finale è orale. Voto in trentesimi

Risultati attesi

Al completamento del corso, lo studente dovrà avere acquisito conoscenza e capacità di comprensione che gli permettano di: - utilizzare una corretta terminologia geologica - conoscere gli strumenti necessari per lo studio e la descrizione delle rocce sedimentarie. - effettuare ed interpretare analisi di base per definire la tessitura e composizione di rocce sedimentarie: - conoscere le caratteristiche degli ambienti deposizionali continentali, marino-marginali, e marini profondi: - conoscere i principi e le applicazioni della stratigrafia e della tettonica. 2) Capacità di applicare conoscenza e comprensione - applicare i metodi della litologia e della stratigrafia in affioramento (raccolta dati sul terreno, analisi di laboratorio, organizzazione e rappresentazione dei dati) - identificare e interpretare l’origine di strutture fisiche e biogeniche e comprendere i loro significato nella interpretazione degli ambienti deposizionali. - utilizzare i risultati ottenuti per ricostruzioni paleogeografiche. 3) Autonomia di giudizio: - valutare l’idoneità di programmi di raccolta dati ai fini dell’analisi stratigrafica. 4) Abilità comunicative -Presentare in modo logico, conciso e rigoroso, in varie forme e con diversi strumenti, obiettivi, concetti, dati e procedure della geologia del sedimentario -Dialogare e relazionarsi con le diverse figure professionali potenzialmente coinvolte in attività di raccolta e interpretazione dei dati geologici. - Utilizzare strumenti informatici per raccogliere ed elaborare i dati, le informazioni ed i risultati conseguiti. 5) Capacità di apprendimento - Approfondire in modo autonomo le tematiche trattate nel corso.