Foto personale

Pagina personale di Daniele BRUNELLI

Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche
Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche - Sede Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche

Contenuti Insegnamento: Petrografia

Corso di studio: SCIENZE NATURALI (D.M. 270/04) (offerta formativa anno 2017)
  • CFU: 8
  • SSD: GEO/07

Obiettivi formativi

Questo corso si propone di fornire le informazioni fondamentali sulla classificazione delle rocce magmatiche e metamorfiche, la loro petrografia e in particolare il contesto geodinamico in cui si formano. Obbiettivo fondamentale è quello di garantire una ottima preparazione nell’uso del microscopio per il riconoscimento dei minerali, le tessitura e il loro significato e la definizione delle condizioni di messa in posto magmatiche e metamorfiche.

Prerequisiti

Mineralogia

Programma del corso

Il ciclo delle rocce e loro classificazione. Uso dei diagrammi binari e ternari. Caratteri macroscopici delle rocce, foliazione, lineazione, tessitura. Calssificazioe di Strekeisen delel rocce intrusive, diagrammi ternari delle rocce mafiche, ultramafiche. Variazione composizionale delle rocce effusive principali, classificazione TAS, significato dei trend composizionali. Processi petrogenetici sulla Terra, contesti geodinamici primari: dorsali oceaniche, zone di subduzione, obduzione, orogenesi, anatessi crostale, hot spot. Formazione dei fusi basaltici primari, stato termico del mantello, il solidus della peridotite, fusione decompressiva. La cristallizzazione frazionata. Le rocce metamorfiche, gradienti geotermici, classificazione. Struttura delle rocce metamorfiche, effetto della deformazione sulle tessitura e minerali. Caratteristiche ottiche dei minerali: abito, rilievo, pleocrosimo, clivaggiom fratturazione, colori di interferenza, angoli di estinzione. Riconoscimento al microscopio ottico dei segg. Minerali: quarzo, feldspati, fillosilicati, olivina, orto e clinopirosseno, anfibolo, granato, cordierite, staurolite, sillimanite, zircone, apatite, opachi. Riceve su appuntamento sempre : 059 2058462

Testi di riferimento

Schede tecniche fornite dal docente. Appunti delle lezioni. Materiale didattico da S. Rocchi: http://www1.dst.unipi.it/dst/rocchi/SR/LP.html

Metodi Didattici

Gli obiettivi saranno raggiunti attraverso: - Insegnamento teorico frontale con ausilio di slide e material a stampa - Esercitazione guidata su microscopio ottico a 9 posti: gli studenti seguono la descrizione fatta dal docente e discutono quanto osservato. - Lavoro personale su microscopio ottico per petrografia. - Lavoro in piccolo gruppi (2-3 studenti) per la descrizione delle sezioni sottili.

Verifica dell'apprendimento

Gli obiettivi del corso saranno verificati attraverso: - Verifica in itinere delle capacità acquisite al microscopio ottico mediante discussione stimolata nelle esercitazioni guidate dal docente. - Verifica finale delle capacità acquisite nell’uso del microscopio con descrizione di almeno due sezioni sottili di rocce scelte nelle collezioni studiate. - Verifica finale delle conoscenze teoriche tramite colloquio col docente.

Risultati attesi

Al termine del corso lo studente: - Sa definire i processi petrogenetici primari per la formazione delle rocce ignee e metamorfiche. - Conosce i principali ambienti geodinamici e le serie magmatiche associate. - Conosce il processo di formazione dei magmi primari per fusione decompressiva lungo le dorsali e hot-spot. - Conosce le problematiche relative alla fusione parziale e cristallizzazione frazionata. - Sa riconoscere e descrivere la tessitura delle rocce magmatiche e metamorfiche. - Conosce le proprietà ottiche dei minerali in luce parallela e a nicol incrociati. - Sa usare autonomamente il microscopio ottico e riconoscere i principali minerali delle serie magmatiche e metamorfiche. - Sa classificare una roccia sulla base dei rapporti modali e tessiturali.