Foto personale

Pagina personale di Paola CORATZA

Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche
Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche - Sede Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche

Contenuti Insegnamento: Cartografia tematica e GIS

Corso di studio: SCIENZE GEOLOGICHE (D.M. 270/04) (offerta formativa anno 2017)
  • CFU: 6
  • SSD: GEO/04

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire agli studenti conoscenze utili per l'utilizzo di software GIS, relativamente a: - interrogazione di dati; - gestione di database; - creazione di dati; - reazione di carte tematiche ed esportazione in formati utilizzabili per la pubblicazione - elaborazione di layout di stampa.

Prerequisiti

Per poter sostenere la verifica finale del corso occorre aver superato le verifiche dei corsi di Geografia fisica e Cartografia, e Geomorfologia. Per la proficua frequenza dell'attività è peraltro necessaria una buona conoscenza dei contenuti di questi corsi. E' inoltre necessario disporre dei seguenti pre-requisiti: utilizzo con sufficiente dimestichezza del computer; conoscenza ed utilizzo degli operatori boleiani; conoscenza di base del concetto di database; conoscenza del concetto di datum e dei principali datum utilizzati in Italia; capacità di lettura di una carta topografica; capacità di lettura ed interpretazione di una carta geomorfologica.

Programma del corso

- Introduzione ai GIS: Definizione, Sviluppo della tecnologia GIS, Cos'è un GIS, Come funziona un GIS, Campi di applicazione - Elementi base della tecnologia GIS: Modello dati, Caratteristiche dato spaziale, Struttura dati: modello raster e vettoriale, Dato non spaziale: DB - I sistemi di riferimento - Introduzione ad ArcGis 8.3: ArcCatalog, ArcMap, ArcToolbox - Procedure di consultazione dati: Creazione di una mappa, Elaborazione di carte tematiche, Interrogazione dati - Creazione di layout di stampa - Metodi di georeferenziazione - Digitalizzazione di dati: Creazione di shapefile, operazioni di processamento dei dati (Geoprocessing)

Testi di riferimento

Materiale didattico distribuito dal docente; Boffi M. (2004) - Scienza dell' Informazione Geografica. Introduzione ai GIS. Zanichelli. Burrough, P.A. MCDonnel R.A. (1998) - Principles of geographical information systems. Oxford: Oxford University Press. Dainelli N., Bonechi F., Spagnolo M., Canessa A. (2008) - Cartografia numerica. Dario Flaccovio Editore. Migani M., Salerno G. (2008) - Manuale ArcGIS. Dario Flaccovio Editore. Minami M. (2000), Using ArcMap. ESRI Inc.528 pp. Paresi C. (2017), Applicazioni GIS. UTET. 360 pp.

Metodi Didattici

- Lezioni frontali - Esercitazioni pratiche in aula infromatica

Verifica dell'apprendimento

La verifica è volta a valutare il raggiungimento di un livello sufficiente delle conoscenze/competenze e delle abilità applicative relative ai risultati di apprendimento attesi (90%). Servirà inoltre a valutare complessivamente anche le competenze trasversali (10%): abilità comunicative, autonomia di giudizio e capacità di apprendimento. La verifica si compone di 2 prove come di seguito specificato. prova pratica che consiste nello svoligimento di un esercizio al computer volto alla realizzazione di una carta tematica in ambiente GIS(Georeferenziazione, selezione, digitalizzazione e creazione del database associato, geoprocessing, creazione di layout di stampa) consentendo l'uso di appunti; colloquio orale volto alla valutazione delle conoscenze di base dei sistemi GIS (non è consentito l'uso di appunti). All’orale si accede previo superamento dei 18/30 allo scritto. Si ottiene votazione in trentesimi (valutazione congiunta prova scritta e orale).

Risultati attesi

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Tramite esercitazioni pratiche, lo studente è in grado di applicare le conoscenze acquisite per la redazione di carte tematiche di tipo geomorfologico e ambientale. Autonomia di giudizio: Tramite la redazione di una carta tematica lo studente è in grado di analizzare, discutere criticamente ed esporre il prodotto cartografico ottenuto. Abilità comunicative: al termine del corso lo studente dovrebbe essere in grado di presentare i dati e di discutere gli elaborati prodotti con linguaggio tecnico-scientifico appropriato e di sostenere eventualmente una discussione in merito. Capacità di apprendimento: le attività effettuate consentono allo studente di acquisire gli strumenti metodologici necessari per affrontare positivamente lo studio di discipline geologico-applicative nel prosieguo della carriera universitaria e professionale.