Foto personale

Pagina personale di Assunta FLORENZANO

Dipartimento di Scienze della Vita
Dipartimento di Scienze della Vita sede ex-Biologia (Orto Botanico)

Contenuti Insegnamento: Botanica

Corso di studio: SCIENZE NATURALI (D.M. 270/04) (offerta formativa anno 2017)
  • CFU: 10
  • SSD: BIO/02

Obiettivi formativi

Fornire le conoscenze di base riguardanti l'organizzazione generale delle piante, con particolare riferimento alle Spermatofite.

Prerequisiti

Nessuno

Programma del corso

Introduzione alla biologia delle piante. Cellule e tessuti: le cellule vegetali e la loro struttura con speciale riguardo a parete e sue modifiche, vacuoli e plastidi. Tessuti: dai meristemi ai tessuti adulti (parenchimatici, tegumentali, meccanici, vascolari, secretori). Organografia: fusto, radice e foglie. Passaggio al corpo secondario. Significato delle specializzazioni e adattamenti di organi in relazione all’ambiente e all’ecologia. Seme ed embrione: struttura del seme e dell’embrione; riserve nutritive e germinazione del seme. Riproduzione vegetativa e sua importanza nei vegetali. Cicli biologici. Ciclo biologico delle Angiosperme. Fotosintesi: l’apparato fotosintetico, il processo fotosintetico e gli scambi gassosi. Funghi: biologia dei funghi; principali gruppi di Funghi. Alghe: generalità e cenni di sistematica; principali gruppi di Alghe.

Testi di riferimento

Pasqua G, Abbate G, Forni C, 2015 - Botanica generale e diversità vegetale. 3° ed., Piccin Nuova Libraria, Padova. Evert RF, Eichhorn SE, 2013 - La biologia delle piante di Raven. 7° ed., Zanichelli, Bologna.

Metodi Didattici

Il corso prevede lezioni frontali con l’ausilio di mezzi audiovisivi (presentazioni tipo PowerPoint e filmati naturalistici) e discussioni in classe condotte dal docente con coinvolgimento diretto degli studenti. E’ inoltre prevista una visita di studio con presso l’Orto Botanico di Modena. Orario di ricevimento: su appuntamento richiesto via e-mail (assunta.florenzano@unimore.it).

Verifica dell'apprendimento

Prova orale per verificare le competenze teoriche relative agli argomenti in programma e la capacità di esposizione dei concetti in modo corretto. L'esame si articola in sei domande, per ciascuna delle quali verrà assegnato un punteggio massimo di 5; la prova verrà superata se si risponde correttamente ad almeno 3 domande.

Risultati attesi

Conoscenza e capacità di comprensione: Tramite lezioni in aula lo studente apprenderà le conoscenze di base riguardanti l'organizzazione e la diversità della vita vegetale e acquisirà la capacità di comprendere la letteratura e le tecniche di base per lo studio delle piante. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Tramite discussioni collegiali e la visita di studio all’orto botanico lo studente sarà in grado di applicare i concetti appresi, sapendo individuare e discriminare fra loro i tipi di tessuti e i vari organi dal punto di vista istologico e anatomico, e collegare le specializzazioni e adattamenti, a livello anatomo-istologico, degli organi delle piante a funzioni diverse da quelle abituali. Autonomia di giudizio: tramite lo studio personale degli argomenti trattati in aula e le discussioni collegiali lo studente acquisirà una buona padronanza delle basi della disciplina e potrà discutere criticamente quanto appreso, oltre ad ampliare autonomamente le sue conoscenze e aggiornarsi sulla materia. Abilità comunicative: tramite la frequenza alle lezioni frontali e la partecipazione alle discussioni di gruppo lo studente acquisirà adeguati strumenti comunicativi per esprimersi utilizzando un linguaggio scientifico accurato ed appropriato.