Foto personale

Pagina personale di Anna CIPRIANI

Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche
Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche - Sede Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche

Contenuti Insegnamento: Geochimica applicata e ambientale

Corso di studio: SCIENZE E TECNOLOGIE GEOLOGICHE (D.M. 270/04) (offerta formativa anno 2017)
  • CFU: 6
  • SSD: GEO/08

Obiettivi formativi

Alla fine del corso lo studente dovrebbe avere acquisito le conoscenze chimiche di base per la valutazione delle qualità dei principali ecosistemi ( suoli, acque ed atmosfera) e dei possibili effetti di processi naturali ed antropici che possono influenzare tali qualità. Lo studente inoltre alla fine del corso dovrà essere in grado di valutare le diverse tecniche di recupero di ecosistemi contaminati sopratutto attraverso l''uso di processi già attuanti in natura.

Prerequisiti

Lo studente dovrà avere acquisito in precedenza le conoscenze di base di Chimica Generale ed Inorganica, Sedimentologia, Geochimica, Mineralogia e Petrografia.

Programma del corso

Parte I Principi di Geochimica Ambientale Elementi chimici ed ambiente. Classificazione ambientale e biochimica degli elementi. Circolazione degli elementi in natura. Valutazione di background e baseline naturali e loro valutazione statistica. Attività umane e mobilizzazione di elementi. Valutazione quantitative di emissioni antropiche ed indici di inquinamento. Comportamento in natura di elementi ad alta tossicità (Pb, Cd, As, Hg, Be etc.) in ambiente supergenico. Uso e limitazioni dei diagrammi pH-Eh. Distribuzione degli elementi nei diversi componenti dei suoli. Principi di Biogeochimica, definizione di macro- e micro-nutrienti e valutazione dei possibili effetti degli elementi sullo sviluppo vegetale e sulla salute di animali ed uomo. Contaminazioni ambientali da fonti energetiche rinnovabili e non rinnovabili. Parte II Principi di Geochimica Applicata Definizione di Ingegneria Geochimica. Tecnologie di recupero di ambienti degradati basate su processi naturali. Tecnologie per la bonifica di alcuni ecosistemi contaminati (melme e fanghi luridi, suoli, sedimenti di canali , di fiumi, di laghi edi estuari, materiali di miniera, acque superficiali e sotterranee). Rassegna di tecnologie di bonifica in situ ed ex situ. Uso di isotopi convenzionali e non convenzionali (stabili e radioattivi) per la tracciabilità di materiali inquinanti.

Testi di riferimento

Dettaglio Testi di riferimento Environmental Chemistry, Ninth Edition by Stanley Manahan

Metodi Didattici

Il corso sarà svolto attraverso lezioni frontali e attività di laboratorio con illustrazione e discussione di casi di studi particolarmente significativi. La frequenza alle lezioni è obbligatoria e verificata attraverso appello nominale

Verifica dell'apprendimento

Esame scritto con domande aperte

Risultati attesi

Gli studenti avranno le conoscenze di base per riconoscere quando un ecosistema risulta inquinato rispetto alle sue condizioni naturali e saranno in grado di proporre possibili soluzioni al problema.